Mercoledì, 28 Luglio 2021
mobilità

"Diesel Euro 4 vietati a Milano nel 2019": ecco cosa cambia

L'ordine del giorno votato a maggioranza. Si prevede una città il più possibile "libera" dai motori diesel

Repertorio

Per il momento è solo un ordine del giorno. Ma è abbastanza esplicito: e prevede di eliminare i motori diesel dalle strade di Milano entro il 2025. Una scelta drastica anche se c'è chi osa ancora di più: in tutta la Norvegia, per esempio, gli schieramenti politici concordano nel passaggio totale ai motori elettrici entro lo stesso anno. 

A Milano il voto è stato meno bipartisan: hanno votato a favore dell'ordine del giorno (che era stato proposto dalla lista Noi Milano, la civica di Beppe Sala) il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle, mentre la Lega e Forza Italia hanno votato contro; Basilio Rizzo non ha partecipato al voto. 

Non è l'unico cambiamento chiesto dall'ordine del giorno: si propone anche di anticipare all'ottobre del 2019 il blocco dei diesel Euro 4 senza il filtro antiparticolato in tutta la città, dal lunedì al venerdì nei mesi invernali, dalle 7.30 alle 19.30. Blocco che attualmente è previsto per il 1 ottobre 2020. Lo stesso blocco sarà poi valido anche il sabato e tutti i mesi dell'anno in ottobre 2021. 

Il 2024 sarà invece l'anno del blocco dei diesel Euro 5, anche stavolta dal lunedì al venerdì nei mesi invernali; il 2025 toccherà agli Euro 6. Con divieti più stretti, rispettivamente, nel 2026 e 2027. Ancora: dal 2023 non potranno più entrare in Area C i diesel Euro 5 e 7 e i benzina Euro 0, 1 e 2. Per poi passare al divieto totale di ingresso in Area C per qualunque motore endotermico a partire dal 2030. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Diesel Euro 4 vietati a Milano nel 2019": ecco cosa cambia

MilanoToday è in caricamento