mobilità

Milano sempre più green: il 52% delle persone si sposta in bici, a piedi o con mezzi elettrici

Il dato emerge da una ricerca di Legambiente in collaborazione con MotusE. Tutti i dati

Continua il percorso di Milano verso la sostenibilità: sempre più persone decidono di spostarsi in città con mezzi non inquinanti, in bicicletta o e-bike, con i mezzi pubblici a trazione elettrica, compresi i treni urbani o anche a piedi. È quanto emerge dal rapporto Le città elettriche, il primo rapporto sulle mobilità a emissioni zero in italia, realizzato da Legambiente in collaborazione con MotusE (associazione per la mobilità elettrica), che analizza i dati dei 104 capoluoghi italiani attraverso diversi indicatori: dalla disponibilità di mezzi elettrici, all’inquinamento, al tasso di motorizzazione, alla presenza di piste ciclabili, al modal share. 

Nel caso di Milano gli spostamenti “a zero emissioni” rappresentano già ad oggi più del 50% del totale. Secondo l'Osservatorio Mobilità degli italiani (Legambiente e Lorien) a Milano la maggioranza, residenti e city user (55-60%, contro il 28% nazionale), si sposta più di 4 volte al giorno ed usa nell'arco della settimana più di 6 modalità di viaggio differenti: metro, bus, treno urbano, bici, tram, scooter o monopattino, di proprietà o in condivisione, noleggio e solo in ultimo l'auto privata. Il tasso di motorizzazione, infatti, è in calo: il capoluogo lombardo in vent’anni ha perso ben 100mila auto e guadagnato altrettanti abitanti, grazie a ad ambiziose politiche locali e agli strumenti che ne conseguono, tra tutti l’attivazione dell’Area B (low emission zone) dopo il successo dell’Area C (Congestion).

"È nella definizione di Pums (Piani Urbani della Mobilità Sostenibile) incentrati su una mobilità a zero emissioni, che passa il cambiamento delle nostre città anche e soprattutto per combattere l’inquinamento atmosferica che attanaglia la nostra regione – sottolinea Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia –. Tutte le città, non solo quelle più grandi, dovrebbero dotarsi di PUMS che valorizzino lo spazio pubblico come bene comune, non adibito a parcheggio di mezzi privati quindi, ma ad uso dei cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano sempre più green: il 52% delle persone si sposta in bici, a piedi o con mezzi elettrici

MilanoToday è in caricamento