menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Biciclette

Biciclette

Biciclette "come le auto": non potranno andare contromano

Il cosiddetto «senso unico eccetto bici» è stato spazzato via da un emendamento presentato da Scelta Civica e accolto dalla commissione trasporti della Camera. Maran (Mobilità) scrive al governo per far cambiare la normativa

Andare contromano sulle due ruote è permesso in molti Paesi europei. Ma non lo sarà (ancora e per un po') in Italia. 

Secondo i sostenitori della norma - come riporta La Stampa - per i ciclisti sarebbe ancor più sicuro, proprio come quando si è a piedi: d’altra parte anche le mamme consigliano di camminare per strada nel senso opposto dei veicoli, per poter vedere chi arriva e per farsi meglio vedere da chi ci viene incontro. E poi c’è la comodità: che senso ha pedalare chilometri in più seguendo le logiche pensate per le automobili, quando si può imboccare una scorciatoia?

Ma il cosiddetto «senso unico eccetto bici» è stato spazzato via da un emendamento presentato da Scelta Civica e accolto dalla commissione trasporti della Camera.

Milano, per voce dell'assessore alla Mobilità Pier Maran ha scritto al Governo "per far cambiare la normativa". 

Nessuna possibilità per i ciclisti di procedere in senso inverso a quello delle auto, nemmeno con tutte le limitazioni del caso: la proposta non riguardava tutte le strade, ma solo le aree dove il limite per le automobili è già di trenta chilometri orari, con una carreggiata larga più di quattro metri e sempre a discrezione del sindaco. Insorgono le associazioni dei ciclisti, che a buon titolo potevano sperare che si trattasse ormai di cosa fatta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento