Documenti

Donne a Milano

Le donne, in una città (e in un Paese) che in Europa ha ancora molto da imparare

Lo scorso dicembre, la Provincia di Milano, settore "Pari opportunità", ha pubblicato un'interessante rapporto annuale sui "numeri delle donne", analizzando la situazione lavorativa femminile, soprattutto in tempi di crisi economica.

Ho scoperto, io ignorante, che nella provincia di Milano le donne sono la maggioranza, il 51,5% della popolazione residente: il 9,1% del totale sono le donne straniere. Il numero medio di figli per donna è passato dall'1, 27 del 2002 all' 1,4 del 2007, ma l'innalzamento di tale media è dovuto all'apporto straniero: le donne straniere fanno figli prima e ne fanno di più.

Altro aspetto interessante dell'indagine è dato dal fatto che nelle università milanesi le immatricolate donne sono la maggioranza rispetto ai colleghi maschi e, di conseguenza (grazie a "carriere migliori e più regolari dei colleghi maschi"), costituiscono la maggioranza dei laureati milanesi.

Per quanto riguarda l'aspetto lavorativo, l'ISTAT, per la provincia milanese, vede un "gender gap", cioè una distanza tra tassi lavorativi maschili e femminili, di 15 (quindi, in teoria, non troppo elevato: ad esempio, quello dell'intera regione è di 19). Le unità lavorative femminili sono 830.000: al 2008 il tasso di occupazione (tra i 16 e i 64 anni) maschile è del 76,3%, quello femminile del 61%. Bisogna però sottolineare che per le donne è fondamentale il lavoro part-time e che il lavoro indipendente vede una prevalenza maschile.

Vi consiglio la lettura della relazione: https://temi.provincia.milano.it/donne/osservatorio_dati/docs/Gender_Report_2009.pdf

Oggi, leggendo un articolo su internet, ho scoperto che il Comune di Milano parlava (non so se realisticamente o meno) della possibilità di garantire un contributo alle donne "casalinghe", equiparando cosi il loro lavoro a tutti gli altri lavori.
Certo è che c'è molto da lavorare sui diritti delle donne, in una realtà lavorativa: prendere esempio dall'Europa per quanto riguarda la tutela della maternità (mi riferisco ad esempio agli asili nido) potrebbe essere un buon inizio.

https://temi.provincia.milano.it/donne/


https://www.comune.milano.it/portale/wps/portal/CDM?WCM_GLOBAL_CONTEXT=/wps/wcm/connect/ContentLibrary/In%20Comune/In%20Comune/Commissioni%20Consiliari/03%20Pari%20Opportunit

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento