rotate-mobile
Documenti

Le strade bucate di Milano

Poter circolare in una città è un diritto e ciascuno ha il diritto di muoversi con il mezzo che preferisce.

A Milano, spesso e volentieri, muoversi è un incubo.
In questa "puntata" voglio concentrarmi solo su un aspetto del problema mobilità: voglio parlare delle condizioni disastrose di molte strade cittadine.
In questo caso l'oggetto è dunque semplice e inequivocabile: il manto stradale. Il diritto è quello di muoversi, ma, specifico io, di muoversi senza grattacapi e rischi. Il servizio dovrebbe essere quello, gestito dal Comune, di garantire un manto stradale che consenta tale diritto.

La mia impressione, confermata però da molti, è che il manto stradale milanese versi spesso in condizioni "critiche" e che tale carattere si stia accentuando negli ultimi tempi.
I motivi per cui le strade cittadine lasciano molto a desiderare sono parecchi: bisogna innanzitutto distinguere tra strade "normali", cioè fatte del classico asfalto, e strade "particolari", costituite ad esempio dalle varie pavimentazioni, tra cui il pavè . Quest'ultimo è, insieme ai binari del tram, un grave rischio per quanti si muovo in bicicletta, motorino e moto di grossa cilindrata.

All'interno poi della categoria "strade normali", il rischio maggiore è rappresentato dalle buche.
Certo, è normale trovare qualche buca in una qualsiasi strada. Non è normale trovarne in continuazione, sia in centro che (per la maggior parte) nelle zone periferiche, sulle strade interne come su quelle a scorrimento veloce (dove, andando in moto, a velocità sostenuta, non accorgersi di una buca può essere fatale). Non è normale trovarle sempre nello stesso luogo segnalato da qualche giorno al Nu.I.R. (Nucleo di Intervento Rapido).

Le cause di una buca possono essere varie: prime fra tutte la pioggia e la neve. Ci si chiede allora in che modo e con quale asfalto vengano riparate le buche se, puntualmente, dopo la prima pioggia, ricompaiono nello stesso luogo riparato. Ma è anche da sottolineare come, in occasione dell'ultima nevicata prevista e non verificatasi, siano stati sparsi quintali di sale che si sono mangiati l'asfalto. Infine, oltre a lavori stradali vari, causa di buche sono quei vecchi binari del tram abbandonati, dimenticati e ricoperti d'asfalto.


Nel caso in cui, un cittadino, avendo subito danni a causa della cattiva manutenzione della strada (ad esempio danni all'auto per colpa di una buca o, caso peggiore, danni al fisico per colpa di una buca) decida di chiamare in causa il Comune per il risarcimento dei danni, ha dalla sua parte gli articoli 2043  e 2051 del Codice Civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le strade bucate di Milano

MilanoToday è in caricamento