Giovedì, 29 Luglio 2021
Viabilità

Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

Dalla gestione del tributo al termine dei pagamenti, ecco tutto quello che devi sapere sul bollo auto e sulle scadenze

ll bollo auto è un'imposta legata al possesso di un veicolo e spetta alla persona che, nel pubblico registro automobilistico (Pra), risulta proprietario del veicolo fino all’ultimo giorno stabilito per il pagamento. Il bollo va pagato anche se, di fatto, non si utilizza il veicolo.

Dove ricaricare le auto elettriche a Milano

La gestione del tributo

La gestione del tributo del bollo vede come referente istituzionale la Regione, ad eccezione delle regioni a statuto speciale, dove la gestione del tributo è riservata agli uffici dell’Agenzia delle Entrate locali.

Quando si è in possesso di un'auto usata, il nuovo proprietario deve comunque collegarsi alla periodicità delle scadenze precedenti, aspettando, che arrivi il mese di scadenza naturale. Se egli eredita una situazione irregolare, spetta al vecchio proprietario sanarla, pagando il bollo dovuto con le sanzioni.

Quando pagare

Il pagamento del bollo auto ha regole diverse, a seconda che si tratti di primo pagamento o di rinnovo. Se si tratta di rinnovo, a causa dell'altissimo numero di persone coinvolte, il sistema dei pagamenti è scaglionato in diverse date fisse nel corso dell'anno, in modo da evitare code e affollamenti.

Il rinnovo di pagamento va effettuato entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo precedente. Se l'ultimo giorno del mese cade di sabato o di giorno festivo, il termine è prorogato al primo giorno lavorativo successivo.

Per i motocicli, la scadenza naturale per il rinnovo del bollo può solo essere nei mesi di febbraio o di agosto di ogni anno.

Le esenzioni

Le esenzioni sul pagamento del bollo auto si applicano sia per soggetti disabili, sia per le auto con specifiche motorizzazioni. La Legge italiana mette a disposizione delle agevolazioni per quei soggetti che rientrano nelle categorie di disabili titolari di Legge 104.

Possono usufruire dell’esenzione dal pagamento del bollo, i seguenti soggetti:

  • Non vedenti;
  • Sordi;
  • Disabili con handicap psichico o mentale titolari d’indennità di accompagnamento;
  • Disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  • Soggetti disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

MilanoToday è in caricamento