rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Viabilità

Giudice di pace di Milano: competenze in materia penale

Inizialmente l'ufficio aveva soltanto competenze civili. Da dieci anni può agire anche contro alcuni reati alla persona, l'onore e il patrimonio

Il Giudice di pace, dal 1° ottobre 2001 oltre ad avere competenze civili, è anche un giudice penale. Il decreto legislativo n. 274 del 28 agosto 2000, infatti, ha attribuito alla sua cognizione, tra gli altri, alcuni reati di notevole diffusione:
- contro la persona, quali le percosse e le lesioni personali a querela, l'omissione di soccorso; 
- contro l'onore, quali l'ingiuria e la diffamazione; 
- contro il patrimonio, quali il furto a querela dell’offeso, il danneggiamento e l'ingresso abusivo nel fondo altrui, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, ecc.

In caso di condanna, il Giudice di pace non applica pene detentive, ma pecuniarie. Nei casi gravi, può applicare la pena della permanenza domiciliare o, su richiesta dell'imputato, quella del lavoro di pubblica utilità.

Con l'introduzione della legge n. 94 del 15 luglio 2009 è di competenza del Giudice di Pace il nuovo reato di immigrazione clandestina per il quale è previsto un particolare procedimento "a presentazione immediata" in udienza. Il nuovo reato prevede come condanna una ammenda o la pena sostitutiva dell'espulsione dal territorio italiano dato che il Giudice di Pace non può irrogare pene detentive.

Per molti dei reati il processo può iniziare solamente se la parte che lo ha subito presenta querela. Con questo atto la parte offesa chiede che il responsabile del reato venga punito. Può essere fatta personalmente, anche senza la rappresentanza di un avvocato, e va depositata alla Procura della Repubblica oppure alle forze dell'ordine (polizia, carabinieri), oppure recandosi di persona alla polizia o ai carabinieri ed esponendo a voce il caso che verrà trascritto in un verbale e sottoscritto dall'utente/querelante.

Davanti al Giudice di Pace si può anche presentare un ricorso immediato che è simile alla querela, ma che deve essere redatto da un avvocato. Il termine sia per presentare la querela che il ricorso immediato è di tre mesi dal giorno in cui è avvenuto il fatto che si vuole denunciare o da quando se ne è venuti a conoscenza. In tutti i casi alla prima udienza il giudice tenterà la conciliazione delle parti.



TUTTE LE COMPETENZE DEL GIUDICE DI PACE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudice di pace di Milano: competenze in materia penale

MilanoToday è in caricamento