MilanoToday Porta Volta

Ispiratrice e indossatrice, la donna di Francesca Fossati è anche la sua musa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

I pezzi unici ispirati agli abiti da lavoro dal secolo scorso fino agli anni '50 recuperano i dettagli individuali valorizzando la femminilità dal 26 febbraio al 12 marzo 2016 dalle 10 alle 20 Via della Moscova 60 - Milano. Opening 26 febbraio dalle 10 alle 20.

È dall'analisi e dal recupero progettuale degli abiti da lavoro fino agli anni '50, caratterizzati da dettagli unici e individuali, che nasce la collezione P/E 16 di Francesca Fossati, la "dressteller" pronta a lanciare il brand omonimo con una kermesse aperta al pubblico dal 26 febbraio al 12 marzo nella Galleria di Via della Moscova 60 a Milano.

Ogni creazione è un racconto, la storia unica della donna che lo indossa, un percorso infinito di intuizioni singolari in cui forme preziose e materiali pregiati sono teatro di un mondo ricco di tradizione e innovazione.

"La collezione si ispira ad una ricerca storica sugli abiti da lavoro. Sono state rivisitate le divise da lavoro a partire dalla tuta di Thayaht, sintesi di geometria e eleganza progettata nel 1919-1920 da Ernesto Michaelles noto artista, scultore ed orafo. Sono stati individuati i dettagli formali rivisti e ridisegnati nella collezione di alta sartoria che vuole esprimere, attraverso la ricerca iconografica, abiti studiati pensando a chi li deve indossare", afferma Francesca Fossati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispiratrice e indossatrice, la donna di Francesca Fossati è anche la sua musa

MilanoToday è in caricamento