A milano il 29 e 30 novembre mercatino natalizio in occasione della prima domenica d’Avvento

Il 29 ed il 30 novembre prossimi si terrà il 16° mercatino natalizio milanese organizzato dalla Chiesa Cristiana Protestante in Milano presso la chiesa di via Marco De Marchi 9, a Milano.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il 29 ed il 30 novembre prossimi si terrà il 16° mercatino natalizio milanese, appuntamento annuale all'insegna di riflessione, comunione e gioia organizzato dalla Chiesa Cristiana Protestante in Milano (CCPM - vedi sito: www.ccpm.org), membro della Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI) e della Federazione delle Chiese Evangeliche della Svizzera (sek - feps).

Il mercatino, aperto a tutti i cittadini, si svolgerà presso la chiesa di via Marco De Marchi 9, a Milano (MM 3 Turati, Tram 1, Autobus 43 e 94), dalle ore 15 alle 21 di sabato 29 e dalle 10 alle 15 di domenica 30. Il mercatino è ormai noto anche come "Olimpiade della Solidarietà", manifestazione giunta alla 28a edizione e servita nel tempo a sostenere progetti come la creazione di una casa di riposo per poveri in Romania, pozzi per l'approvvigionamento idrico in Ghana, un ospedale in Perù, un progetto sociale per il sostegno e l'assistenza psicologica e medica a donne vittime di violenza a Napoli e dintorni e molto altro ancora.

Sabato 29 alle ore 15, un'esibizione del "Gruppo dei piccoli flautisti" e la presentazione del progetto sociale "Formazione e socializzazione per donne migranti" apriranno la manifestazione. Il giorno dopo, prima domenica d'Avvento, un culto ecumenico per tutta la famiglia sarà celebrata alle ore 10 insieme alla Comunità dei cattolici di lingua tedesca in Milano.

Nell'ambito della manifestazione si svolgerà pure la tradizionale Fiera del Libro: anche quest'anno, nel piano interrato della sagrestia si potrà scegliere tra migliaia di volumi, nuovi e usati, in diverse lingue. Aggirandosi tra le casette tipiche dei mercatini natalizi, anche quest'anno i visitatori potranno sentirsi un po' a Norimberga o Zurigo, con la possibilità di gustare le classiche specialità gastronomiche tedesche e svizzere: squisite minestre di lenticchie, wurstel alla griglia con crauti, birra alla spina, vino e bevande per bambini, formaggi svizzeri e il tradizionale vin brulé servito nella "tazza del buon ricordo"; infine, gli ospiti potranno sorseggiare del buon caffè per accompagnare le bontà dell'apprezzatissimo e gustoso buffet delle torte.

Visitando i numerosi banchetti allestiti si potranno acquistare diversi prodotti tradizionali, tra cui le corone d'avvento della Foresta Nera, rami d'abete, tipici dolci natalizi tedeschi - come il panpepato di Norimberga, i "Christstollen" (panettone natalizio tedesco) e le confetture fatte in casa -, biglietti e carta natalizia e vari manufatti artigianali, come quelli originali dell'Erzgebirge (Monti Metalliferi) e le stelle illuminate di Herrnhut.

A completare il programma d'intrattenimento ci saranno il "Mercatino delle cose di altri tempi" e la ricca Tombola che farà divertire grandi e bambini. Uno stand molto particolare sarà quello gestito dalla gioventù della Comunità di Milano per fornire informazioni sulla presenza e sulle attività della CCPM all'EXPO 2015 di Milano. In vista di questo importante evento, i giovani della Comunità, insieme ai membri di tutte le generazioni, vogliono confrontare, da un punto di vista biblico, il tema dell'EXPO "Nutrire il pianeta, energia per la vita" con la parola di Gesù che dice: "Non di solo pane vive l'uomo!" (Mt 4,4a).

Quest'anno il ricavato netto della manifestazione sarà destinato per un terzo all'iniziativa "Formazione e socializzazione per donne migranti", ideata dal Servizio Rifugiati e Migranti (SRM) della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI): si tratta di un programma di corsi che prevedono moduli di educazione alla salute, sostegno alla maternità e alla genitorialità, educazione civica e di orientamento e ricerca lavoro. Gli altri due terzi saranno destinati alla manutenzione della chiesa e al sostegno di iniziative di solidarietà a Milano.

Torna su
MilanoToday è in caricamento