Violento temporale a Milano, strade allagate e alberi caduti: "Il Seveso saliva 8 cm al minuto"

Intorno alla mezzanotte a Cesano Maderno, il Seveso era salito di 16 cm in 15 minuti, in via Valfurva 86 cm in 10 minuti. Il Seveso è esondato dopo le 3. Alle 4.30 il Lambro era al limite

Via Mambretti

Un violento temporale si è abbattuto su Milano la notte a cavallo tra giovedì e venerdì. Pioggia, vento e fulmini hanno tenuto compagnia ai milanesi come ampiamente previsto dai meteorologi, che avevano diramato l'allerta fin dal pomeriggio. Oltre agli allagamenti di strade, cantine e garage, in alcune zone si segnalano anche blackout. In alcuni quartieri al Sud della città si sono registrate delle grandinate copiose e in altri la caduta di rami e alberi. 

Lo speciale | Seveso, storia di un'esondazione annunciata

Osservati speciali, come ormai di consueto in questi casi, i fiumi Seveso e Lambro, costantemente a rischio esondazione quando arrivano le piogge più decise. Entrambi i corsi d'acqua sono monitorati dalla protezione civile e dal personale del Comune di Milano dall'inizio dei nubifragi. Il Seveso, per la precisione, è esondato attorno alle 3. Dopo le 4.30, secondo il bollettino della protezione civile, anche il fiume Lambro ha raggiunto il livello d'allarme.

Il Seveso è esondato in via Valfurva

L'assessore alla Mobilità e ai lavori pubblici, Marco Granelli, ha comunicato costantemente quale fossero i livelli di Seveso e Lambro. Per comprendere la situazione, basti pensare che intorno alla mezzanotte a Cesano Maderno, il Seveso era salito di 16 cm in 15 minuti, a Niguarda in via Valfurva 86 cm in 10 minuti, 8 cm al minuto. Questo nonostante l'onda di piena da nord, fosse stata deviata in parte considerevole dal canale scolmatore di Palazzolo, potenziato nell'ultimo periodo. "E poi dicono che le vasche non servono", lo sfogo di Granelli.

Gli fa eco Stefano Indovino, consigliere del Municipio 9, interpellato da MilanoToday: "Ci sono tante case allagate, cantine, auto. Ancora una volta. Per colpa di una burocrazia che continua a fermare i progetti già pronti e finanziati da anni".

Video: l'acqua esplode dai tombini

Alberi caduti e strade allagate, disagi anche a metro, bus e tram

Diversi sottopassi sono stati totalmente sommersi dall'acqua (le immagini). Al lavoro numerose squadre dei vigili del fuoco per soccorrere automobilisti rimasti dentro: a Milano ma anche in provincia. La quantità di acqua arrivata dal cielo ha trasformato in piccoli torrenti diverse vie, in varie zone della città: anche lontano dal fiume Seveso. Per esempio alcune strade di Quarto Oggiaro sono diventate dei corsi d'acqua (le immagini).

In metropolitana, i treni della M2, sono stati sostituiti da bus nelle tratte Famagosta-Assago e Famagosta-Abbiategrasso. Le fermate Zara e Marche, M3 e M5, sono state chiuse per un po'. Modifiche anche alla circolazione del tram 5 (fa servizio tra Ortica e Lunigiana), del tram 7 (fa servizio nella tratta Precotto - Testi/Santa Monica), del tram 33 (fa capolinea in via Farini/Bassi anziché in p.le Lagosta). Così come i bus 42, 51, 70, 82 e 93.

Milano sembrava Venezia: video

Seveso in viale Ca Granda-3

Foto Stefano Indovino

Le previsioni meteo per venerdì 15 maggio

Dalle 18 di giovedì 14 maggio era in vigore un'allerta meteo per il capoluogo e per tutta la regione. La protezione civile di regione Lombardia aveva stabilito una criticità arancione - 'moderata', livello di pericolo tre su quattro - per rischio temporali forti e rischio idrogeologico e una criticità gialla - il livello inferiore - per vento forte e rischio idraulico.  L'allerta è entrata in vigore dalle 18 di giovedì e durerà per tutta la giornata di venerdì 15 maggio. 

"Sulla Lombardia flusso umido e mite da sudovest, generato da una vasta zona depressionaria centrata sulle coste del Portogallo. Dalla sera di giovedì 14, a partire dai settori meridionali della regione, sviluppo di rovesci e temporali in rapida estensione verso nord, fino a coinvolgere quasi tutti i settori. Nella notte tendenza a graduale esaurimento dei fenomeni sui settori meridionali, tenderanno invece ad insistere altrove specie su Alpi, Prealpi e alta Pianura", si leggeva nel bollettino meteo della regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

Torna su
MilanoToday è in caricamento