rotate-mobile
Il punto

Nubifragi: in due giorni a Milano la pioggia di un mese

I dati di Arpa sui temporali delle ultime 48 ore. Situazione devastante a Vigevano. A Milano allerta meteo fino alle 9 di martedì

Continua lunedì 28 agosto l'allerta meteo emessa dal centro funzionale di monitoraggio rischi di Regione Lombardia, con criticità ordinaria per rischio di vento forte e moderata (arancione) per rischio di temporali: durerà fino alle 9 di martedì mattina. In mattinata, sulla città di Milano, si è nuovamente abbattuto un temporale, che ha provocato diversi disagi e allagamenti. Tra le strade allagate, secondo quanto segnalato dal Comune di Milano, alcuni sottopassaggi (via Bovisasca, via Pompeo Leoni, via Negrotto e via San Paolino) e strade (piazza Napoli, piazzale Istria, via Pareto, via Porro Lambertenghi e altre ancora).

Durante il temporale si sono registrate punte di 35 millimetri di pioggia per ora (in circa 15 minuti), e nelle ultime 48 ore punte di 79 millimetri, compreso il nubifragio di sabato pomeriggio, particolarmente intenso, che ha provocato ingentissimi danni a Vigevano. I 79 millimetri milanesi, secondo quanto riferito da Marco Granelli, assessore alla protezione civile, sono "quasi pari alla media della pioggia caduta in agosto negli ultimi 40 anni: in due giorni la pioggia di un mese". Rimangono chiusi per tutto lunedì 28 agosto i parchi recintati e i cimiteri, mentre la Città metropolitana ha disposto la chiusura dell'Idroscalo. Resta in vigore, fino al 31 agosto, l'ordinanza che vieta la frequentazione di parchi non recintati e aree verdi durante le allerte meteo.

"Imparare a prevenire le situazioni"

A Milano sono state affrontate circa 300 criticità, oltre al costante monitoraggio dei fiumi Seveso e Lambro, che erano a rischio esondazione. "Dobbiamo lavorare - ha detto Granelli - per prevenire queste situazioni, studiandole, cercando di mettere in campo tutte le azioni di breve, medio e lungo tempo per ridurre gli effetti negativi del cambiamento climatico, contrastarli, correggere. E per imparare a essere più resilienti, più preparati.  Penso a tutto il lavoro sull'invarianza idraulica, sull'assorbimento, sul recupero di aree permeabili, sulla lotta all'inquinamento atmosferico e alle isole di calore e all'aumento della temperatura". 

"Dobbiamo avere sempre più stili e comportamenti di vita sostenibili - ha proseguito Granelli - nel quotidiano e nelle grandi scelte e negli investimenti pubblici e privati. E poi dobbiamo andare avanti con i progetti che difendono la città come il sistema delle vasche di protezione dalle esondazioni: a Milano abbiamo completato la nostra vasca per il Seveso, mancano ancora tutte le altre: Regione Lombardia e Aipo facciano in fretta a completare il progetto".

Fino a 290 mm di pioggia

Intanto l'Arpa ha fornito alcuni dati dei temporali degli ultimi giorni, sottolineando che in alta quota si sono registrati valori fino a 290 millimetri di pioggia negli ultimi tre giorni all'Alpe Motta di Campodolcino, in Valchiavenna (1.880 metri s.l.m.), scesi a 223 millimetri a Cuveglio in provincia di Varese (294 metri s.l.m.). In pianura i valori si sono attestati a 137 millimetri a Saronno, 100 millimetri a Rho. In Lombardia si sono contati più di 164mila fulmini. L'Arpa segnala che la fase di bassa pressione ciclonica non si è fermata e perdurerà almeno fino a tutto lunedì.

Residue precipitazioni in pianura sono previste martedì mattina, prima di un graduale e generale miglioramento, con temperature sotto la media (a Milano minime sui 16 gradi, massime sui 26 gradi). Il vento sarà anch'esso in calo. Per mercoledì previsto un ulteriore miglioramento e temperature in calo nei valori minimi: a Milano si prevedono circa 15 gradi.

Parco del Ticino: sconsigliato percorrere sentieri

Particolarmente disastrosa la situazione nei boschi del Parco del Ticino. Il direttore, Claudio De Paola, ha chiesto di non percorrere i sentieri, quasi tutti resi impraticabili dai temporali tra sabato e lunedì. In particolare si sconsiglia di percorrere i sentieri nei Comuni di Abbiategrasso (Mi), Ozzero (Mi), Vigevano (Pv) e Cassolnovo (Pv). Il Parco segnala che "ci vorranno diverse settimane di lavoro per il ripristino degli ambienti".

Tornado Morimondo - Foto Tiziano Do - Fb

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragi: in due giorni a Milano la pioggia di un mese

MilanoToday è in caricamento