rotate-mobile
MilanoToday

Microsities di Matteo Procaccioli

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

5 -18 febbraio 2016 Museo della Permanente - via Turati 34 Milano. Atmosfere dalle quali essere avvolti e coinvolti per venire trascinati all'interno dell'immagine e non solo narrazioni e trame da scoprire; questa è l'anima delle opere di Matteo Procaccioli, artista italiano nato a Jesi nel 1983.

Le sue opere rappresentano una necessità di stacco rispetto al mondo circostante, una costante ricerca di silenzio interiore, in una sorta di pacificazione che si traduce nella necessità di esternare la quiete che sempre più raramente viene vissuta nelle giornate convulse della quotidianità.

Microcities, in esposizione presso il Museo della Permanente di Milano dal 5 al 18 febbraio 2016, è il più recente ciclo di lavori di Procaccioli, *un progetto ambizioso e seriale, che guarda il paesaggio, quello delle città, delle campagne, delle periferie, da una visione aerea. Nell'epoca dei droni, anni luce dall'exploit di un Nadar ottocentesco e distante dai banchi ottici agganciati a piccioni viaggiatori o aquiloni, Procaccioli mostra una prospettiva oramai familiare ma che conserva i contorni romantici di un viaggio in mongolfiera.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microsities di Matteo Procaccioli

MilanoToday è in caricamento