Giovedì, 28 Ottobre 2021
MilanoToday Monforte

Milano, studenti scuola di legalità con l'associazione vittime del dovere

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Dopo il successo riscosso nelle precedenti edizioni con incontri dedicati a migliaia di studenti, torna puntuale l’appuntamento con il “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità”, rivolto alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado, organizzato dall’Associazione Vittime del Dovere. Anche per questa edizione, l’iniziativa vedrà coinvolte Forze dell’ordine, Forze Armate, Istituzioni pubbliche e il mondo della scuola che, in stretta sinergia, collaboreranno alla realizzazione del ciclo di incontri volto ad accompagnare i ragazzi in un percorso di riflessione su temi che riguardano problematiche giovanili di grande attualità. Cyberbullismo e cyberstalking, dipendenze da alcol e droga, educazione alla legalità economica, il ruolo del nostro Esercito in Italia e all’estero: queste sono le tematiche che verranno affontate insieme agli studenti. Con l’obiettivo di replicare il precedente risultato positivo, l’approfondimento educativo interesserà Milano, Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia e Varese. Il progetto è stato presentato nel corso di una conferenza lunedì 21 gennaio 2019, alle ore 11, presso la Prefettura di Milano, in Corso Monforte 31. La cerimonia si è svolta alla presenza del Prefetto di Milano, Renato Saccone, del Sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia, Dott.Alan Christian Rizzi dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Milano, Dott.ssa Laura Galimberti, del Questore di Milano, Dott. Marcello Cardona, del Generale Michele Cittadella, Comando Regionale Esercito, del Generale di brigata Stefano Cosimo De Braco, Comando Provinciale della Guardia di Finanza, del Ten. Col. Loris Baldassarre, Capo Ufficio del Comando Provinciale Carabinieri di Milano, e del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regione Lombardia, Dott.ssa Delia Campanelli Al termine del ciclo di conferenze gli studenti, anche quest’anno, sono invitati a realizzare degli elaborati secondo le modalità a loro più congeniali: grafici, scritti, multimediali, di tipo individuale oppure collettivo. Spazio dunque alla fantasia alla propria interpretazione. Una commissione composta di membri designati dai soggetti attuatori valuterà in seguito gli elaborati eseguiti, selezionando gli alunni vincitori della borsa di studio (pari a 2mila euro complessivi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, studenti scuola di legalità con l'associazione vittime del dovere

MilanoToday è in caricamento