Learning by doing: l’offerta didattica che ti inserisce direttamente in azienda

Cerchi una soluzione formativa che ti renda un candidato ideale per le aziende?

Immaginate una bilancia a due piatti, con a destra la crisi economica, la disoccupazione dilagante, la rassegnazione di laureati e dottoroni costretti a fuggire all’estero per vedere valorizzati i propri anni di fatiche passati sui libri, mentre a sinistra ecco le aziende, in costante mutamento, per la suddetta crisi, ma anche per fronteggiare i mercati in trasformazione, dominati sempre più da innovazioni tecnologiche e nuovi paradigmi organizzativi, burocratici e politici. Aziende perennemente alla ricerca di qualcuno che indichi loro la strada per distinguersi, per eccellere. E nel mezzo, a reggere il peso di questa situazione indovinate chi c’è? Già, ci siete proprio voi.

Voi che mandate valanghe di curriculum, voi che cercate una disciplina di studio che dia certezze per il futuro, voi che avete parenti avvocati, architetti, ingegneri e letterati che si lamentano di precariato e lavoro altalenante. Voi che vi state chiedendo se esista una soluzione formativa che vi renda candidati ideali per le aziende, se esista un corso di studi che vi dia competenze essenziali e pratiche che coincidano con le reali esigenze delle imprese là fuori.

Ebbene, per voi la buona notizia arriva dalla Fondazione ITS Mobilità Sostenibile, che ha predisposto due corsi di istruzione tecnica superiore, in partenza a novembre 2019 con caratteristiche ideali per chiunque ambisca a un rapido e sicuro inserimento nel mondo del lavoro: il Corso di Tecnico Superiore per la mobilità delle persone e delle merci Industria 4.0 – Trasporti Logistica e Supply Chain Management e quello di Tecnico Spedizioni trasporto logistica.

Due annualità di studio, un numero complessivo di 2.000 ore di lezione da svolgersi tra Lomazzo (CO) e Cantù (CO) per il primo corso, e a Melzo (MI) per il secondo, con classi di massimo 30 studenti, formatori professionisti del settore e metodologie didattiche innovative, improntate al “Learning by doing” (imparare attraverso il fare). Tanta pratica, quindi, grazie a laboratori in azienda, stage e tirocini, work experience all’estero, visite ad aziende del territorio, il tutto senza però rinunciare allo studio della teoria, alla possibilità di conseguire certificazioni in lingua inglese, a lezioni frontali, a seminari e testimonianze di imprenditori che portano esperienza e consiglio, conoscendo perfettamente ciò che è necessario insegnare alle risorse umane di domani, ciò che serve veramente sapere per inserirsi nel loro mondo.

spedizioni_2018-20-2

Ciò che contraddistingue i corsi di Fondazione ITS Mobilità sostenibile è la strettissima collaborazione  con le aziende del territorio. Grazie a un rapporto consolidato  nel tempo con il sistema produttivo, la formazione erogata risponde ai fabbisogni formativi ed occupazionali reali delle imprese, adattando il processo formativo, ai continui cambiamenti del mercato. Risultato: lo studente sarà sempre la figura giusta al momento giusto, quella ricercata dall’azienda di turno, in cui spesso e volentieri, lui avrà già fatto un periodo di tirocinio durante i due anni di formazione instaurando un rapporto di fiducia che non potrà che far propendere la sua scelta  come candidato privilegiato all’assunzione definitiva.

La conferma viene dai positivi riscontri in termini occupazionali, con un 90% di successi di inserimento lavorativo entro i primi sei mesi dal conseguimento del diploma, senza contare le possibilità di un avviamento al lavoro anche durante il percorso formativo stesso, attraverso contratti di apprendistato in alta formazione.

mobilita_2018-20-2

Ma in cosa consistono i due corsi nello specifico?

Il corso di Supply Chain Management forma una figura in grado di gestire funzioni stragiche della catena di distribuzione della filiera produttiva, occupandosi di varie attività di logistica, capace di dialogare internamente con le aree aziendali relative a produzione, vendite, commerciale e amministrazione e, all’esterno, con la rete di imprese che costituiscono l’intera filiera. 

Il corso di Tecnico Superiore di spedizioni, trasporto e logistica dà invece le competenze necessarie per programmare, implementare e monitorare l’immagazzinamento, il trasporto e la spedizione di merci sul territorio, gestendone i relativi flussi documentali. Significa avere a che fare con le trasformazioni tecnologiche e organizzative più recenti, come le piattaforme di e-commerce e di logistica, così come imparare a rapportarsi con efficacia ai cambiamenti dei mercati, inserendosi con competenza nei settori del trasporto su strada, marittimo e aereo. 

Scegliere un corso ITS permette di acquisire competenze pratiche e teoriche fortemente richieste dalle aziende, permette di allacciare rapporti con esse e di lavorare in esse, permette di imparare ciò che effettivamente si andrà poi a fare. Soprattutto, permette di diventare, in un paio d’anni, il candidato ideale e privilegiato per un lavoro di responsabilità in azienda.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

Torna su
MilanoToday è in caricamento