Partner

Mancano pochi giorni alla chiusura dell’aeroporto di Linate. Vediamo come Malpensa si è organizzata

Abbiamo scoperto come si prepara Malpensa a gestire il traffico extra dirottato da Linate

Abbiamo tutti capito che i lavori in programma dal 27 luglio a Linate sono necessari e devono essere effettuati obbligatoriamente. E quindi cuore in pace su questo.

Cosa devono sapere i passeggeri per partire rilassati?

I passeggeri dirottati su Malpensa comporteranno un aumento di circa il 40% in più, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Numeri altissimi, ai quali Malpensa farà fronte grazie agli importanti interventi di rinnovamento e ampliamento avviati nei mesi scorsi e allo spostamento di parte del personale e delle attrezzature di Linate.

Saranno coinvolti oltre 1.300 operatori dello scalo cittadino, insieme a circa 300 mezzi specializzati nel lavoro aeroportuale.

Oltre al personale operativo, l’aeroporto di Malpensa metterà a disposizione 38 “facilitatori”, un super team che avrà come obiettivo proprio l’assistenza ai passeggeri. Una novità assoluta, voluta per rendere questo cambiamento provvisorio il più efficiente possibile.

Anche i parcheggi saranno potenziati, con un’aggiunta di 2000 posti auto nel terminal 2 e di 580 nel Terminal 1.

CIK05075-3

Il comodissimo treno che collega l’aeroporto di Malpensa da Milano Centrale offrirà il 48% di posti in più. Per chi sceglierà l’auto ed è frequente utilizzatore di Telepass, è previsto un rebate al 100% sul pedaggio autostradale in caso di utilizzo dei parcheggi aeroportuali di Malpensa.

Anche gli autobus incrementeranno la loro capacità, soprattutto nelle ore di punta.

Nonostante la complessità della situazione, Milano si dimostra per l’ennesima volta una citta all’avanguardia. Pronta a migliorarsi, senza che nessuno ne faccia le spese.

Continua a volare in tutta tranquillità, non c’è niente di cui preoccuparsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano pochi giorni alla chiusura dell’aeroporto di Linate. Vediamo come Malpensa si è organizzata

MilanoToday è in caricamento