Valencia e dintorni: un territorio da scoprire pedalando tra natura e cultura

Dalle bellezze naturalistiche dell’Albufera all’avanguardia architettonica della Città delle Arti e delle Scienze

Ogni qual volta ci troviamo a osservare il mappamondo o a navigare per siti di viaggi alla ricerca di una meta in cui mettere tra parentesi gli affanni della nostra quotidianità e staccare la spina per qualche giorno di meritata vacanza, ci si pone di fronte un dilemma: città o campagna? Natura o cultura?

Ovviamente entrambe le alternative esercitano su di noi una forte attrattiva e hanno i loro pregi. La scelta, pertanto, non è mai facile. Anche perché molto spesso privilegiare un’opzione implica il sacrificare l’altra.

Spesso, ma non sempre. Chi quest’inverno opterà per una meta come Valencia, infatti, potrà ammirare sia l’invidiabile patrimonio artistico e culturale di questa città sulla costa sud-orientale della Spagna, sia i paesaggi naturalistici mozzafiato che circondano il suo tessuto urbano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Storia, arte, cultura gastronomica e natura si intrecciano infatti tra loro restituendo un territorio ricco di tradizioni, sapori e colori da scoprire in tutte le loro molteplici sfaccettature. E non c’è modo migliore per farlo che in sella alla propria bici: la temperatura mite anche nella stagione autunnale e invernale, e la conformazione prettamente pianeggiante in cui sorgono la città e i suoi dintorni, creano le condizioni ideali per scoprire pedalando i luoghi di questa area.

Anche perché Valencia è stata una delle prime città europee a scommettere con decisione sulla mobilità sostenibile, realizzando nel corso degli anni una rete di piste ciclabili che si estende per oltre 160 km all’interno dei confini urbani. 

Partendo dal giardino del Turia è possibile attraversare pedalando la città da una parte all’altra, concedendosi un’incursione nel centro storico per scoprire le bellezze uniche della Ciutat Vella – la cattedrale, le Torri de Sarranos, il mercato centrale, la Lonja de la Seda e tanto altro – e terminando la propria corsa sul lungomare, dove mangiare del delizioso pesce fresco e bere un calice di vino affacciati sulla celebre Playa de la Malvarrosa.

Sempre in sella alla propria bicicletta è possibile raggiungere rapidamente – ed evitando le insidie del traffico – l’iconica Città delle Arti e delle Scienze progettata dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava: un manifesto dell’avanguardia architettonica nonché il più grande complesso scientifico e culturale d'Europa.

Città ma non solo: a soli dieci chilometri da Valencia gli amanti della natura potranno immergersi in un vero e proprio gioiello naturalistico di oltre 21.000 ettari in cui contemplare – anche grazie a visite guidate in bici – blocchi di arenile bianca, boschi mediterranei e sopratutto l’Albufera, la laguna più grande di Spagna che dà il proprio nome a questa area protetta.

Da non perdere infine i territori rurali della Huerta, che si estendono per un raggio di 10 chilometri inglobando una dozzina di comuni. Percorrendo la Horta Nord – Una pista ciclabile che parte dalla città e risale appunto verso nord – è possibile perdersi tra i verdi campi in cui vengono coltivati oltre cinquanta tipi di ortaggi e imbattersi in una grande varietà di pesci e uccelli rari e in alcuni casi in via di estinzione.

Valencia è quindi una meta ideale per ritrovare una genuina sensazione di libertà e scoprire un territorio unico, accompagnati dal piacere dell’attività all’aria aperta. Non ti resta che metterti in sella e incominciare a pedalare. 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Zona arancione (anche rafforzata): le faq aggiornate a marzo per capire cosa si può fare

  • Entra in vigore il nuovo Dpcm, le regole per zona: rossa, arancione (rinforzata) e gialla

  • Zona gialla: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

  • Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

  • Lombardia da oggi in zona arancione: nuovi divieti. E c'è un altro comune in zona rossa

  • Zona arancione "rinforzata" in Lombardia per una settimana: 10 Comuni Milanesi coinvolti

Torna su
MilanoToday è in caricamento