Martedì, 22 Giugno 2021
MilanoToday

Ban-up e l'incubatore del Politecnico di Milano, Polihub, insieme per le startup

La società di consulenza per idee imprenditoriali innovative e l’incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano lavoreranno insieme per unire la filiera e creare valore nelle startup in Italia e all’estero

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

L'incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano e la società di accelerazione per idee imprenditoriali innovative lavoreranno insieme per unire la filiera e creare valore nelle startup in Italia e all'estero

Anche i business angel di Ban TN tra i soci di Ban-Up

Con l'ingresso di PoliHub, incubatore certificato del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, si allarga la compagine soci di Ban-Up, società consulenza dedicata alla valorizzazione e accelerazione di idee imprenditoriali innovative per agevolarne la crescita in modo strutturato in Italia e all'estero attraverso la fusione di competenze professionali specifiche e un network internazionale di contatti. Ban-Up potrà contare anche sulle competenze manageriali e imprenditoriali del network di business angel Ban TN. Ban-Up si propone, infatti, di fare sistema nel mondo dell'innovazione, attraverso la creazione di una rete virtuale di business angel, imprenditori, professionisti dello studio legale e tributario CBA di Angelo Bonissoni e manager, per sviluppare un modello virtuoso di industria 4.0 tra le eccellenze del made in Italy.

"L'ingresso di un incubatore con un expertise e un track record come PoliHub nella compagine sociale di Ban-Up, oltre ai nuovi soci del Ban-TN, conferma l'apprezzamento del modello di business volto a creare sinergie tra PMI e imprese eccellenti e l'innovazione portata dalle startup, con l'obiettivo di costruire un modello italiano di industria 4.0", ha dichiarato Luca Canepa, Managing Director di Ban-Up. "Lavoreremo fianco a fianco dell'incubatore PoliHub - con cui a livello personale collaboro già in qualità di mentor - e selezioneremo i migliori progetti cresciuti nel distretto dell'innovazione per valorizzarne la crescita attraverso l'apporto di competenze imprenditoriali, manageriali e legali. Per poi accompagnarle sulla piattaforma di Epic Sim dove potranno proporre il loro progetto strutturato a una private investment community di investitori professionali".

"Per PoliHub è un passo importante per supportare ancora meglio le nostre startup incubate nella delicata fase di raccolta fondi. Lo scenario italiano è ancora poco propenso a investimenti importanti e fare rete aiuta sicuramente a accelerare le dinamiche imprenditoriali e trovare le risorse necessarie per tentare la scalata sul mercato", ha dichiarato Stefano Mainetti, Consigliere Delegato di PoliHub. "La scelta di Ban-Up è dettata anche dal fatto dell'interesse di essere più sinergici con i bisogni d'innovazione e d'investimento delle Medie Aziende italiane, e di proseguire con il percorso di internalizzazione delle nostre startup".

Stefano Mainetti, Consigliere Delegato di PoliHub, siederà nel consiglio d'amministrazione di Ban-Up, composto dal Presidente Marco Nannini Paolo Anselmo con delega a Rapporti Istituzionali, Nazionali ed Internazionali e alla partnership con Epic Sim, Dario Caleffi, che si occupa dei Rapporti con le Startup, Luca Canepa ha la delega a Gestione Operativa Interna ed esterna, Partnership e Gestione commerciale e strategica, Angelo Bonissoni e Francesco Magagnini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ban-up e l'incubatore del Politecnico di Milano, Polihub, insieme per le startup

MilanoToday è in caricamento