rotate-mobile
L'idea

Far vedere "20 days in Mariupol" nelle scuole: la proposta di Azione Milano

Il docufilm ha appena vinto l'Oscar. Gelmini: "È un'opera che mostra l'orrore della guerra in una delle città ucraine più martoriate e che sarebbe giusto mostrare agli studenti italiani"

Il documentario "20 days in Mariupol", vincitore del Premio Oscar 2024 nella sua sezione, sia proiettato nelle scuole italiane. È la proposta lanciata da Azione Milano, col suo segretario Francesco Ascioti, indirizzata direttamente al ministro dell'istruzione Giuseppe Valditara, accompagnata anche da una petizione su Change.

"Il docufilm, del regista e corripsondente di guerra Mstylav Chernov, ha vinto l'Oscar come miglior documentario", commenta Maria Stella Gelmini, senatrice e portavoce di Azione: "È un'opera che mostra l'orrore della guerra in una delle città ucraine più martoriate e che sarebbe giusto mostrare agli studenti italiani. Una proposta di buonsenso che condivido e che spero possa essere sostenuta da altre forze politiche. Il ministro porti il documentario nelle scuole per parlare alle giovani generazioni e raccontare loro, ancora una volta, quello che sta accadendo nel cuore dell'Europa. Manteniamo alta l'attenzione su quello che sta vivendo il popolo ucraino, senza cedere il passo ad ambiguità o indifferenza".

La proiezione al Parenti

Subito prima della notte degli Oscar, "20 Days in Mariupol" era stato proiettato, domenica 10 marzo, al Teatro Franco Parenti di Milano (con la Sala Grande gremita di spettatori), su iniziativa dell'associazione UaMi, preceduto dalla testimonianza di Darya Ivanova, attrice del teatro d'arte drammatica di Mariupol, rifugiata in Italia insieme alla figlia.

La notte successiva, la vittoria al Dolby Theatre di Los Angeles: l'autore e regista Mstylav Chernov, ritirando la statuetta, ha affermato tra l'altro: "Probabilmente sarò il primo regista a dire che non avrei mai voluto fare questo film. Vorrei poter scambiare questo premio con la Russia che non attacca mai l'Ucraina, non occupa le nostre città e non uccide decine di migliaia dei miei connazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far vedere "20 days in Mariupol" nelle scuole: la proposta di Azione Milano

MilanoToday è in caricamento