rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Politica Duomo / Piazza della Scala

A Milano smog alle stelle, "ma a Palazzo Marino ci sono 24 gradi": l'attacco della Lega

L'attacco è stato lanciato da Samuele Piscina, esponente della Lega a Palazzo Marino

È diventato un caso politico la temperatura segnata dal termostato di Palazzo Marino. A sollevare la questione è stata Samuele Piscina, consigliere comunale della Lega, secondo cui in municipio ci sarebbero almeno 24 gradi, decisamente troppo rispetto a quanto previsto dalle normative antismog.

“In tutti gli edifici, che siano pubblici o privati, la temperatura dovrebbe attestarsi sui 19 gradi - ha tuonato l’esponente del carroccio in un comunicato -. Il Comune, l’ente preposto al controllo del rispetto delle temperature negli edifici, le tiene almeno a 24, emettendo ovviamente agenti atmosferici inquinanti maggiori rispetto a quanto dovrebbero fare, anche e soprattutto in questo momento di emergenza".

Stessa situazione in un nido comunale di via Soffredini 23 “nel quale i genitori denunciano una temperatura media che oscilla tra i 24 e i 25 gradi, rendendo necessarie le maniche corte per non soffocare”, ha chiosato il leghista. “Il Paradosso del nido - prosegue ancora Piscina - è che le mamme denunciano anche l’impossibilità di aprire le finestre per i livelli preoccupanti d’inquinamento, di cui tanto si parla negli ultimi giorni”.

"La coerenza non è mai stato un cavallo di battaglia della sinistra, ma è evidente che la gestione della città sia fuori controllo e che il Comune sia il primo a non rispettare le buone regole che lo stesso sindaco impone - ha concluso Piscina -. Piuttosto che demonizzare i conduttori di veicoli, dai quali evidentemente non dipendono le sorti di Milano, pensino a rispettare le regole dando il buon esempio e inquinando meno",  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano smog alle stelle, "ma a Palazzo Marino ci sono 24 gradi": l'attacco della Lega

MilanoToday è in caricamento