rotate-mobile
Politica

Albertini: "Alle regionali non posso essere il candidato del Pdl"

E' quanto ha dichiarato l'europarlamentare Gabriele Albertini, uno dei possibili candidati alle elezioni regionali in Lombardia, ospite di Omnibus su La7

"Non posso essere il candidato del Pdl". Lo ha detto l'europarlamentare Gabriele Albertini, uno dei possibili candidati alle elezioni regionali in Lombardia, ospite di Omnibus su La7.

L'ex sindaco di Milano ha confermato la volontà di candidarsi alle elezioni regionali in Lombardia con una lista civica "composta per il 60% da una società civile che fa capo a movimenti come quelli di Oscar Giannino e Montezemolo, e per una piccola parte da amministratori locali anche provenienti dai partiti che hanno saputo lavorare con onestà ed efficienza". Uno schieramento che potrebbe avere come alleati Udc e Fli. "Cerco di mettere insieme anche in Lombardia partiti come Fli e l'Udc, il movimento di Montezemolo, che sono già insieme in Europa nel Ppe".
Albertini ha ribadito di avere la tessera del Pdl, ma di "non frequentare il partito" e di essere stato "sindaco indipendente per anni".
"Sono d'accordo che Lega esprima un proprio candidato - ha poi sottolineato - perché è giusto che un partito che ha avuto i problemi che conosciamo, con una leadership divisa tra movimentisti e governisti, torni alle sorgenti del Po e chieda ai propri elettori di votare".
 
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albertini: "Alle regionali non posso essere il candidato del Pdl"

MilanoToday è in caricamento