rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Aci Milano, polemiche sul commissariamento della sede

Cambio al vertice per l'Aci Milano che gestisce il Gp di Monza. Ma è polemica sui nomi proposti dal ministro Brambilla per il coprire la carica di commissario. Fra i nomi, Ermolli jr e La Russa jr

Due "junior" e un "marito" proposti come commissari dell'Aci Milano e divampa la polemica estiva. Le elezioni del nuovo vertice dell'Automobil Club Milano - l'ente che gestisce anche il Gp di Monza - si terranno il prossimo 22 luglio ma il dibattito a Roma è già rovente.

Ad accendere la miccia, soprattutto fra i banchi del Pd, sarebbe stata la rosa dei nomi proposta per la carica dal ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla. Il commissario straordinario designato dal ministro sarebbe Massimiliano Ermolli, 38 anni, figlio di Bruno uno degli uomini più vicini al premier.

  Dall'Aci Milano rispodono: solo insinuazioni  


Ma non basta: nella lista di candidati che si propone di sostituire la vecchia governance dell'Aci Milano, figurano tra gli altri lo stesso Ermolli junior, Geronimo La Russa, figlio del ministro della Difesa e Eros Maggioni, il compagno della Brambilla.

I deputati del Pd Emanuele Fiano e Michele Meta hanno presentato una interrogazione parlamentare al ministro del Turismo, per chiedere chiarimenti sulle nomine. Da Corso Venezia, sede dell'Aci Milano, ribattono che "si tratta solo di insinuazioni". "Respingiamo al mittente, con fermezza e determinazione, ogni tentativo mirato a minare la serietà del nostro operato - si legge in una nota - Le regole per partecipare alle elezioni sono chiare e di dominio pubblico. Le verifiche sull'ammissibilità delle liste, come da regolamento, sono in capo ad una Commissione altamente qualificata, composta da autorevoli giuristi che peraltro da numerosi anni fanno parte anche della Commissione Giuridica dell'Ente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aci Milano, polemiche sul commissariamento della sede

MilanoToday è in caricamento