menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addizionale Irpef: esenzione sotto 21mila euro, poi aliquota 0,8 per tutti

Passa l'emendamento di maggioranza in consiglio comunale: la nuova aliquota è ufficiale

Addizionale Irpef, l'aumento è ufficiale: aliquota unica allo 0,8% e soglia d'esenzione che scende da 33.500 euro a 21.000 euro. Il consiglio comunale ha votato lunedì sera l'emendamento presentato dalla maggioranza al bilancio preventivo 2013, con cui il comune incasserà, a quanto pare, circa 173 milioni di euro contro i 62 del 2012.

La proposta portata in aula dalla giunta prevedeva invece una soglia d'esenzione più bassa (15 mila euro) e cinque scaglioni d'imposta, dallo 0,67% allo 0,8%. L'assessore al bilancio Francesca Balzani calcola che ora gli esenti dovrebbero essere il 53,5% del totale, soprattutto pensionati. In tutto, 240mila milanesi in più pagheranno l'addizionale.

Strettamente collegata è la manovra che ha aumentato l'aliquota Imu, sebbene soltanto virtualmente visto che - stando alle promesse di Roma - dovrebbe essere interamente rimborsata dal governo ai comuni, senza quindi un aggravio reale per i milanesi. La manovra sull'addizionale non è piaciuta all'opposizione (8 contrari e 27 favorevoli) ma nemmeno ai sindacati: a poche ore dal voto, il segretario Uil Walter Galbusera aveva detto che il comune "dovrebbe vergognarsi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento