"Nulla cambierà, ma ci proviamo lo stesso": giovani e anziani fanno la fila

Via Eustachi, un seggio come tanti a Milano. Per tutta la giornata lunga fila di elettori (con qualche "infiltrato" di centrodestra); tra battute e "sfottò", il racconto di una "domenica di democrazia"

Grande affluenza in un seggio milanese (foto Brambilla)

«Queste primarie probabilmente non serviranno a cambiare molto la politica italiana, ma è un’occasione di partecipazione positiva, hanno riportato un po’ la politica sulla scena dopo i tanti tecnicismi del governo», con questa frase una giovane elettrice riassume lo spirito che anima molti dei ragazzi che si sono recati domenica a Milano nei seggi del centrosinistra.

«Secondo me serve a poco votare, nulla cambierà, ma io ci provo lo stesso», ha spiegato invece un’arzilla 80enne. In tutta Milano si sta registrando un’affluenza record alle urne. Al seggio di via Eustachi 48 per esempio sono moltissimi i cittadini che fin da questa mattina presto si sono messi in coda per scegliere il loro candidato. «Ci sono moltissimi anziani - hanno spiegato gli organizzatori -, mentre di giovani non se ne sono visti molti, ma speriamo di vederli nel tardo pomeriggio. Tutti i seggi rimangono aperti fino alle 20 di domenica sera».

«Secondo me vince sicuramente Bersani al primo turno, non si va nemmeno al ballottaggio», dice un signore in coda facendo una previsione sulla vittoria. «Ma speriamo di no!», ribatte un vendoliano convinto. L’atmosfera in via Eustachi, malgrado il freddo pungete di domenica, è piuttosto calda. La gente sente vicino queste consultazioni, pur nel disincanto generale.

Come segno della grande partecipazione il fatto che alle 15.30 il seggio di via Eustachi aveva già terminato parte del materiale necessario alla registrazione degli elettori. Il seggio organizzato nel circolo del Pd della zona 3, ZeroDue, come tutti gli altri seggi d’Italia, ha esposto sia all’esterno che all’interno due cartelloni volti a sensibilizzare gli elettori riguardo la violenza sulle donne, di cui oggi è la giornata internazionale di denuncia. «

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coalizione ha deciso di supportare l’iniziativa contro la violenza di genere e noi siamo orgogliosi di aver messo nel seggio questi cartelloni», hanno spiegato gli organizzatori. Infatti la gente ha apprezzato l’iniziativa e ha posto grande attenzione a questa comunicazione. A dimostrazione che le primarie rappresentano un’occasione di partecipazione e di sensibilizzazione sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Milano, paura sul tram: minaccia i passeggeri con un coltello, aveva anche cinque forbici

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento