Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

L'Agcom condanna la Regione per violazione della legge elettorale

L'autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha dato ragione al Pd, condannando la Regione Lombardia per aver commesso alcune violazioni. In campagna elettorale è stato usato l'organo d'informazione "Lombardie Notizie"

"L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) dà ragione al Partito democratico e condanna la Regione Lombardia per violazione della legge elettorale". E' quanto afferma Luca Gaffuri, capogruppo del Pd in Regione Lombardia, che ha dato notizia di una delibera dell'Agcom, notificata il 28 giugno, la quale stabilisce che "la Regione Lombardia - spiega l'esponente Pd in una nota - ha effettivamente violato la legge, usando in campagna elettorale il proprio organo di informazione per fini diversi da quelli strettamente istituzionali".

La segnalazione all'Authority era partita, secondo quanto riferisce Gaffuri, proprio dal Pd: "Il 24 febbraio scorso, Carlo Porcari, allora capogruppo, aveva segnalato che la giunta regionale aveva usato l'organo di informazione Lombardia Notizie, ospitato sul suo portale e che ha la funzione di diramare comunicati della Regione- ha spiegato Gaffuri - per diffondere attività e iniziative dei componenti della giunta e dichiarazioni e opinioni del suo presidente, Roberto Formigoni, nel periodo di campagna elettorale, quando sarebbe stata tenuta ad una comunicazione istituzionale e dal carattere strettamente impersonale".

"Siamo soddisfatti - commenta infine il capogruppo del Pd - della decisione dell'Authority. Formigoni in più occasioni nei suoi lunghi anni di governo ha usato in modo disinvolto la comunicazione istituzionale. Grazie alla nostra segnalazione all'authority ora questo è più evidente a tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Agcom condanna la Regione per violazione della legge elettorale

MilanoToday è in caricamento