rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Albairate / Via Milano

Albairate, il comune che ridà l'Imu alle imprese che assumono

500 euro se l'impresa assume un over 35, 300 se assume un under 35: così Albairate restituisce parte dell'Imu alle aziende del territorio

L'Imu non smette di far parlare di sé: ma se da una parte il sindaco di Milano Giuliano Pisapia deve fare fronte al rimborso soltanto parziale della seconda rata da parte dello Stato (il che significa che i cittadini di Milano dovranno pagare di tasca loro una mini-Imu di 44 milioni, a meno che le cose non cambino nuovamente), ad Albairate, comune del Magentino, è stato lanciato un progetto che va a restituire l'Imu alle imprese locali. A patto che assumano cittadini residenti nella cittadina.

Si chiama Progetto Zona Franca. Nel 2014 il comune ha stanziato 12 mila euro per questa iniziativa, che consiste nella restituzione di 300 euro di Imu per ogni neo assunto under 35 residente ad Albairate, che diventano 500 euro se il neo assunto ha più di 35 anni.

"In tempi di crisi e per un piccolo comune, 12mila euro sono una somma importante, che però abbiamo voluto stanziare per stimolare l'economia del territorio e favorire l'assunzione di residenti", ha spiegato il sindaco Luigi Alberto Tarantola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albairate, il comune che ridà l'Imu alle imprese che assumono

MilanoToday è in caricamento