rotate-mobile
Politica

Ambrogini: proposta, dimezzarli e farli scegliere al sindaco

Obiettivo: ridare assoluto prestigio alla benemerenza

In comune si parla (di nuovo) di dimezzare gli Ambrogini, il premio annuale assegnato ai milanesi (e non) che si sono particolarmente distinti. Oggi sono 70, a cui aggiungere le Medaglie d'Oro (30) e gli Attestati (40). L'idea è quella di dimezzare tutto. Un'idea, appunto, non nuovissima, ma di fatto mai realizzata.

Non è però soltanto il numero di Ambrogini a "dividere", ma anche in capo a chi tocca la scelta dei candidati. Una volta appannaggio del sindaco di Milano, dal 1998 spetta ai consiglieri comunali. Qualcuno vorrebbe tornare al passato. Obiettivo di tutti, ridare smalto alla benemerenza, in modo da farla tornare all'antico prestigio. Meno Ambrogini, più qualità. Questo il senso. Come spiega Basilio Rizzo (presidente del consiglio comunale) al Corriere: "Un tempo facevano più notizia le esclusioni delle inclusioni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambrogini: proposta, dimezzarli e farli scegliere al sindaco

MilanoToday è in caricamento