rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

L'Ambrogino d'oro 2011 va a Tettamanzi. La Lega sbotta

L'ex arcivescovo di Milano riceverà la massima onoreficenza cittadina. Si è trovato un accordo a Palazzo Marino con l'uscita di scena della Lega, contrarissima. Gli altri riconoscimenti

Alla fine, uno dei nomi forti e papabili alla vigilia, è spuntato. L'Ambrogino d'oro 2011 andrà anche all'ex arcivescovo della diocesi ambrosiana, Dionigi Tettamanzi. Il passato presule sarà premiato il prossimo 7 dicembre e riceverà la Gran Medaglia d'Oro del Comune di Milano, massima benemerenza civica.

A Palazzo Marino, l'unanimità dei capigruppo consiliari si è raggiunta solo con l'abbandono delle "trattative" della Lega Nord, contrarissima. Il Carroccio, infatti, mai ha digerito le aperture per l'immigrazione e i profughi dell'altro prelato. 

Altri riconoscimenti, poi, verranno dati dai nomi proposti dal sindaco Giuliano Pisapia: l'Associazione italiana parkinsoniani, l'avvocato Crisanto Mandrioli, la famiglia Ravizza e l'architetto Mario Bellini. Tra le altre personalità che verranno premiate il 7 dicembre, poi, c'é anche il nome della giornalista co-fondatrice de il manifesto, Rossana Rossanda, proposta da Anita Sonego della Federazione della Sinistra.

QUI TUTTI I NOMI DEI VINCITORI DEL RICONOSCIMENTO 2011

Vincitori Ambrogino d'oro 2011

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ambrogino d'oro 2011 va a Tettamanzi. La Lega sbotta

MilanoToday è in caricamento