Politica

Anche Stanca rinuncia a partecipare alla Festa Democratica

Dopo la Moratti, anche Stanca rinuncia a partecipare alla Festa Democratica, in questi giorni al Palasharp di Milano. Secondo Majorino del Pd “St sta cercando di fare di Expo un affare esclusivo del centrodestra”

Dopo il sindaco di Milano Letizia Moratti, che aveva declinato a causa “della dieta”, anche l’ad di Expo Stanca ha rifiutato l’invito alla Festa Democratica, in corso a Milano in questi giorni.

Lo ha annunciato con stupore è il capogruppo del Partito Democratico in Comune, Piefracesco Majorino: “Il sospetto è che Stanca preferisca intendere la partita dell'Expo come qualcosa di proprietà del centrodestra e non come una grande occasione per tutta la città, il che rappresenta un errore grave, un brutto  campanello d'allarme su cosa possa avvenire nell'area dopo il 2015 e un  pessimo precedente”.

Secondo l’opposizione l’amministratore delegato di Expo avrebbero inizialmente confermato la sua partecipazione alla festa, per poi cancellare dopo le critiche di Penati alla presentazione “ufficiosa ed anticipata” al Presidente del Consiglio dei progetti Expo. “Ci diciamo quindi dispiaciuti rispetto a una simile scelta che ha un sapore tutto politico anche perché avremmo voluto cogliere l'occasione per chiedere all'onorevole come mai egli sia rimasto tale visto che la maggioranza del consiglio comunale gli ha chiesto di rinunciare al doppio stipendio” ha concluso Majorino.

Pronta è arrivata la risposta di Stanca: "Majorino dice che io penso che il progetto è proprietà del centrodestra? Dal Pd, evidentemente, insistono su questa storia. E allora io rispondo così: un membro del comitato d'affari, così come sono stato definito da loro, non può certo partecipare a una festa importante come quella del Pd...".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Stanca rinuncia a partecipare alla Festa Democratica

MilanoToday è in caricamento