Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Animali a Milano: ecco i suggerimenti dei veterinari ai candidati a sindaco

Tra le proposte il "patentino" per chi possiede cani e l'assistenza sanitaria convenzionata

Cani a Milano (foto Pierangelo Zavattarelli, Flickr)

Milano più amica degli animali? E' possibile, secondo i veterinari cittadini, che hanno elaborato una serie di proposte e le hanno rese pubbliche in vista delle elezioni comunali del 5 giugno 2016, chiedendo ai candidati a sindaco di aderire.

La prima proposta è quella di redigere un nuovo regolamento per la tutela degli animali domestici. Seconda idea: un fondo (gestito da una Onlus) per fornire assistenza sanitaria veterinaria per i nuclei con problemi economici, che quindi tendono a ritenere "superflue" le spese mediche per i propri animali, di cui appunto si vuole salvaguardare la salute. Terza idea: una maggiore sensibilizzazione sul rapporto tra uomo e animale, con convegni e conferenze anche nelle scuole.

Quarta idea: una sorta di "patente" per imparare a educare un cane, seguendo corsi con l'Asl e i veterinari. Il padrone sarà quindi più consapevole del modo di impostare il rapporto col proprio cane. Quinta idea: creare una convenzione per un sistema di soccorso per curare gli animali feriti. Sesta idea: un "focus" sugli ippodromi, da anni in crisi, per rilanciarli. Possono essere un luogo di svago ma anche di educazione al rapporto con gli animali. I cavalli, in questo caso. Infine, settima idea: un tavolo permanente che coinvolga i veterinari, le istituzioni sanitarie e l'ufficio comunale per i diritti degli animali (che ha un suo garante).

Di alcune di queste idee si parla da tanto tempo. Soprattutto è molto sentita la proposta di una convenzione sanitaria almeno per le persone meno fortunate ma che posseggono animali, in modo che possano curarli a prezzi più bassi di quelli di mercato. Ora la palla passa ai candidati a sindaco: aderiranno?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali a Milano: ecco i suggerimenti dei veterinari ai candidati a sindaco

MilanoToday è in caricamento