menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Concas

Antonio Concas

Arrestato Antonio Concas, sindaco di Pioltello

Il primo cittadino di Pioltello è stato arrestato dalla guardia di finanza l'11 dicembre 2103

E' il sindaco di Pioltello Antonio Concas il primo cittadino arrestato mercoledì mattina dalla guardia di finanza nell'ambito di una maxi inchiesta che ha portato in tutto 14 persone in carcere, 12 ai domiciliari e l'obbligo di dimora per altri 15, su richiesta del gip di Monza Claudio Tranquillo. I capi d'imputazione in generale variano dalla corruzione alla turbativa d'asta, dalla truffa aggravata ai danni di ente pubblico all'emissione di false fatture. Coinvolti anche imprenditori, assessori e funzionari comunali. Sono stati sequestrati beni per 14 milioni di euro, corrispondenti al profitto e al prezzo della corruzione contestata.

Nel 2011 Concas (centrosinistra) era stato rieletto sindaco con oltre il 61% dei voti al ballottaggio. Nato in provincia di Cagliari nel 1958, è cresciuto a Pioltello. L'8 dicembre 2013 alle primarie del Partito democratico era candidato capolista, nel suo collegio, nella "Lista Cuperlo" per l'assemblea nazionale: ma Cuperlo ha preso troppi pochi voti e Concas non è stato eletto in assemblea.

Concas è accusato di avere ricevuto una tangente di 20 mila euro per prorogare il contratto con la società Sangalli (che si occupa di manutenzioni e rifiuti per gli enti pubblici), ma anche per adibire un immobile a sede temporanea della società Brianzacque, cosa che poi non si è perfezionata per le indagini in corso.

La Sangalli avrebbe creato fondi neri attraverso sovrafatturazioni da parte di aziende "complici", la Scau ecologica e la Stella Plast.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento