rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica

È polemica per i nuovi divieti di Area B

I nuovi divieti scattano il 1° ottobre, le imprese edili chiedono deroghe ma Sala difende le nuove norme

Meno di una dozzina di giorni. Da sabato 1 ottobre, esattamente fra 15 giorni, scattano i nuovi divieti per Area C, la zona a traffico limitato del centro di Milano, e Area B, la mega Ztl che copre praticamente tutto il territorio comunale. E a Milano infuria la polemica.

I nuovi divieti "rischiano di essere un ostacolo in questo momento perché abbiamo tantissimi cantieri con un parco auto non ancora aggiornato e quindi questo rischia di veramente creare un blocco". Lo ha detto Regina De Albertis, presidente di Assimpredil Ance, ai cronisti che, a margine dell'assemblea generale di Ance, le hanno chiesto se i divieti saranno un problema per le ditte di costruzione. La presidente dell'Associazione delle imprese di costruzione di Milano ha concluso chiedendo "che le cose vengano fatte seguendo anche quelle che sono le caratteristiche delle nostre imprese e con una gradualità necessaria".

“Abbiamo dichiarato i divieti di Area B tempo addietro. Esiste ovviamente il rischio che tanti che sono abituati a venire in ufficio con la macchina non potranno farlo ma dobbiamo un po’ compendiare le esigenze del lavoro con i tanti, tantissimi che vogliono vedere azioni per migliorare la qualità dell'aria”, ha ribattuto il sindaco di Milano, Beppe Sala.

"In questo momento così difficile per famiglie e imprese è davvero ingiusto bloccare la circolazione dei diesel euro 4 e 5 nell'Area B - ha detto Luca Bernardo, capogruppo della lista civica a Palazzo Marino - . Non si aiuta l'ambiente con decisioni non strutturali. Di certo si danneggia l'economia già gravemente provata dalla pandemia e ora dalla grave congiuntura economica internazionale. Le categorie sono fortemente preoccupate". "Milano - ha puntualizzato Bernardo - sta diventando respingente per un caro vita fuori misura. Non è nella nostra natura ambrosiana essere così. L'ambiente non va ideologizzato, perché è di tutti e servono misure vere che guardino avanti con una prospettiva seria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È polemica per i nuovi divieti di Area B

MilanoToday è in caricamento