Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Area C, il Comune pensa a nuove agevolazioni per i residenti

Dopo le proteste, il provvedimento potrebbe essere rivisto per chi abita all'interno di Area C: ingresso gratis anticipato e tetto massimo di spesa. E ci sono altre novità

Il Comune potrebbe presto introdurre dei correttivi sul provvedimento "Area C" per quanto riguarda i residenti all'interno della cerchia. Pare infatti che le molte proteste pervenute all'amministrazione, ultima quella di lunedì scorso in presenza dell'assessore Maran, abbiano fatto ripensare alcuni importanti dettagli, tra cui gli orari del ticket e la spesa massima per chi abita in centro.

A Palazzo Marino se ne sta parlando in queste ore e pare che il provvedimento possa subire degli "emendamenti" prima del 17 marzo, al termine dei due mesi di prove, per i residenti, in particolare quel 20% che utilizza l'auto frequentemente per uscire dal centro - soprattutto per lavoro - e rientrare a casa.

Per loro le novità potrebbero essere sostanziose. Una dal punto di vista orario: i residenti potrebbero pagare non più dalle 7.30 alle 19.30, ma solo fino al tardo pomeriggio, forse le 17, garantendo il rientro a casa senza spese. L'altra possibilità è di stabilire un tetto massimo di spesa per quei residenti che utilizzano l'auto quotidianamente e che rischiano di arrivare a spendere 360 euro l'anno. Il limite potrebbe essere abbassato intorno ai 200/250 euro annui.

Infine, due novità per tutti sulle quali si lavora da tempo. Gli incassi di Area C, come richiesto a suo tempo dal comitato referendario, saranno costantemente aggiornati e resi noti sul sito del Comune, che li impiegherà - assicura - per migliorare il trasporto pubblico. E c'è una news sul metodo di pagamento: è al vaglio un sistema che potrebbe permettere di usare il Telepass per pagare il ticket.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area C, il Comune pensa a nuove agevolazioni per i residenti

MilanoToday è in caricamento