Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Baggio / Via Anselmo da Baggio

Zona 7, per Maran incontro tranquillo (a parte i tafferugli iniziali)

Inizio da "fossa dei leoni" con i tafferugli di Marco Bestetti, poi l'assemblea scivola tranquilla tra interventi pro e contro l'Area C. Chiude Maran: "Grazie, è stato un incontro positivo con molti suggerimenti utili"

Pier Maran durante il dibattito sull'Area C in zona 7

Quello di giovedì sera è stato, tutto sommato, un incontro tranquillo per l'assessore Pierfrancesco Maran, impegnato insieme alla giunta in questi giorni nel "tour" presso i consigli di zona per spiegare ai cittadini l'Area C, la congestion charge in salsa meneghina.

Dopo il tumultuoso incontro in zona 1 e quello (di Franco D'Alfonso e Marco Granelli) più pacato in zona 5, giovedì è stata la volta della zona 7. Insieme a Maran, l'assessore al decentramento Daniela Benelli e il consigliere comunale del Pd (già consigliere di zona 7) Rosario Pantaleo.

In mattinata, al mercato di via Osoppo, il Pdl aveva allestito un gazebo a cui avevano partecipato i consiglieri di zona Bestetti, Armeni e De Chirico e il consigliere comunale Giulio Gallera per raccogliere firme contro l'Area C. "Proponiamo - ha spiegato Gallera a MilanoToday - in alternativa una tassa di scopo di 1 euro per ogni milanese, e un po' di più per chi viene da fuori Milano, per creare le infrastrutture, come le metropolitane e i parcheggi d'interscambio, che è l'unico modo serio per disincentivare l'uso dell'automobile".

INTERVISTA A GIULIO GALLERA

Gli unici momenti di vera tensione si sono verificati a inizio assemblea, quando Marco Bestetti (consigliere del Pdl) ha "guidato" alcuni giovani del suo partito in una irruzione dall'intento goliardico con megafono e benda agli occhi (una rivisitazione della Banda Bassotti).

Mentre l'assessore Maran osservava la scena divertito, una parte del pubblico si è scaldata e ne è nato un tafferuglio subito sedato dai vigili urbani.

FINE DELL'INTERVENTO DI MARCO BESTETTI - VIDEO

Altri momenti di tensione tra pubblico e consiglieri durante l'intervento dello stesso Bestetti, che è stato più volte interrotto. A parte questo, la pacatezza ha regnato sovrana. A causa della tragedia del vigile urbano ucciso (di cui si è avuta notizia durante l'assemblea) il tempo a disposizione si è ridotto, per permettere a Maran di recarsi in via Varè, e gran parte dei consiglieri del centro-sinistra non ha preso la parola per dare più spazio al pubblico. Hanno però parlato Lorenzo Zacchetti (Pd), i due Verdi Giuseppe Perucelli e Andrea Giorcelli ed Elena Tagliaferri dell'Idv. Sono intervenuti anche quasi tutti i consiglieri del Pdl e Yoram Ortona del Nuovo Polo, mentre era totalmente assente la Lega Nord.

L'INTERVENTO DI YORAM ORTONA - VIDEO

Tra gli interventi del pubblico ha prevalso il timore che i mezzi pubblici non siano sufficienti, in alcuni quartieri della zona 7, per coprire le maggiori necessità che deriveranno dall'introduzione della congestion charge. In particolare, più d'una persona ha segnalato che alcuni autobus hanno ridotto le corse e, di sera, non transitano più. Maran, nella sua replica, ha spiegato che ciò è dovuto all'introduzione anche a Baggio del radiobus di quartiere notturno. "Atm ci dice - ha aggiunto - che il radiobus di quartiere funziona bene, ma se voi percepite che non è così è giusto studiare meglio la cosa".

Un accento è stato posto sulla situazione a San Siro, tra chi (come anche il consigliere verde Perucelli) chiede che i parcheggi siano allontanati dallo stadio per indurre le persone a non recarvisi in auto e chi, come Walter Cherubini della Consulta delle Periferie, ha sottolineato che circa il 30% delle auto in sosta sulle strisce gialle durante le partite non ha il bollino residenti. Maran ha risposto ricordando che tra i piani del suo assessorato c'è la prosecuzione dello studio per arrivare a una zona a traffico limitato intorno allo stadio durante gli eventi.

LA REPLICA FINALE DI MARAN - VIDEO

Richieste ci sono state anche per particolari categorie di persone, come i medici che fanno servizio in centro storico ma vivono fuori. Qualcuno ha anche chiesto che venga permesso di usare il biglietto Atm per viaggi multipli sulle metropolitane. "Atm - ha risposto in replica Maran - quantifica in 7-8 milioni di euro il minor introito in un'ipotesi del genere. Ma io vorrei che chi ha questa esigenza considerasse piuttosto l'abbonamento mensile, che costa come 20 biglietti ordinari. Una quantitià di biglietti che chi ha l'esigenza di prendere spesso la metropolitana di solito supera".

Una cittadina ha chiesto che si possa detrarre dal reddito imponibile il pagamento per l'Area C. Anche su questo punto, la replica di Maran si è incentrata sugli abbonamenti ai mezzi pubblici: "Se, come mi auguro, il centrosinistra tornerà a governare il Paese, vorrei che ripetesse l'esperimento del 2006, cioè la detraibilità per gli abbonamenti annuali. Pur nella grave difficoltà in cui si trova ora l'Italia".

I consiglieri del Pdl hanno posto l'accento soprattutto sull'inutilità della congestion charge in un'area di 8 kmq per ridurre traffico e inquinamento. A queste rimostranze Maran ha risposto che l'intento principale della congestion charge è la riduzione del traffico ("per questo, dal 2013, pagheranno anche le auto ibride").

Più di un cittadino, infine, ha chiesto che si pensi a fare pagare anche le moto e i motorini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona 7, per Maran incontro tranquillo (a parte i tafferugli iniziali)

MilanoToday è in caricamento