Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Personale Comune: nel 2012 assunte 150 nuove educatrici e 52 vigili

Il piano permetterà di aprire più di venti classi d'asilo. Con i vigili saranno potenziati i servizi della Locale. Guida (vicesindaco): "Spesa personale ridotta"

Per potenziare servizi pubblici essenziali, tra cui quelli educativi e di polizia locale, la giunta ha approvato lunedì il nuovo piano di fabbisogno del personale del Comune di Milano per i prossimi tre anni.

Grazie a questo, nel 2012 saranno assunte a tempo indeterminato 150 educatrici, 52 agenti di polizia locale, oltre a 16 persone con disabilità in base alla legge 68/99. “Con questa deliberazione assicuriamo alla città servizi fondamentali e irrinunciabili – ha dichiarato Chiara Bisconti, assessora con delega al Personale – e, grazie a un comportamento virtuoso di tutta l’Amministrazione, pur nelle difficoltà generali di tutto il settore del pubblico impiego, assicuriamo alla città il massimo turn-over possibile di figure essenziali. Potremo aprire 22 nuove classi negli asili e garantire una presenza costante sul territorio degli agenti di Polizia locale”.

“La scelta di assumere nuove educatrici – ha affermato la Vicesindaco Maria Grazia Guida – è un segnale che abbiamo voluto dare per dimostrare il nostro impegno a favore delle famiglie che iscrivono i bambini alle scuole dell’infanzia. Le educatrici assunte, infatti, ci consentiranno di aprire le nuove sezioni con cui siamo in grado di ridurre le liste d’attesa nelle materne comunali”.

Il piano, anche a fronte di una riduzione generale della spesa sul personale di 17 milioni di euro e nel rispetto della legge, va a coprire in parte i posti lasciati vacanti da pensionamenti e cessazioni, e può essere adottato grazie al rispetto del patto di stabilità e al rapporto virtuoso tra la voce di spesa dedicata al personale e le spese correnti dell’ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale Comune: nel 2012 assunte 150 nuove educatrici e 52 vigili

MilanoToday è in caricamento