Politica

Elezioni regionali lombarde, Maroni rinuncia: il candidato del centrodestra è Attilio Fontana

Il presidente della Regione Lombardia ha confermato che non sarà candidato il 4 marzo

Attilio Fontana e Roberto Maroni

È ufficiale: Roberto Maroni non si ricandiderà alle prossime elezioni regionali lombarde. La decisione è stata confermata lunedì mattina durante la riunione di giunta. "È una decisione presa in piena autonomia, sulla base di valutazioni personali", ha spiegato durante la conferenza stampa.

Ma il presidente in carica della Regione Lombardia non ha intenzione di farsi da parte: "Sono naturalmente a disposizione se dovesse servire. So come si governa — ha proseguito —. Ho l'assoluta preoccupazione che possa assumere l'incarico qualcuno come il candidato dei 5 Stelle Di Maio. Per me Di Maio è la Raggi al cubo. E, se lui dovesse andare a Palazzo Chigi, vedo il rischio concreto che l'Italia finisca come Spelacchio. È un rischio da evitare, spero che questo non avvenga. Certo — ha concluso —, non andrò in pensione ma per il lavoro fatto e la conclusione in bellezza dell'autonomia posso ritenere concluso il lavoro fatto in Lombardia". 

Nel centrodestra lombardo si è aperto un vuoto per le prossime elezioni. Un vuoto che, secondo quanto trapelato da fonti qualificate, potrà essere colmato da Attilio Fontana, l'ex sindaco di Varese. Sarebbe stato lo stesso Maroni a indicarlo come un nome adatto a sfidare alle urne Giorgio Gori (Pd) e Dario Violi (M5s).

Chi è Attilio Fontana

Attilio Fontana, 65 anni e una laurea in giurisprudenza, dal 1980 è titolare di uno studio professionale a Varese. Dal 1979 al 1982 ha assunto la carica di Conciliatore di Induno Olona e dal 1983 al 1988 quella di Vice Pretore Onorario avanti la Pretura di Gavirate.

La sua carriera politica è iniziata nel 1995 quando è stato eletto sindaco del comune di Induno Olona, nel varesotto. Nel 2000 è stato eletto consigliere regionale della Lombardia, venendo poi eletto presidente del Consiglio regionale, carica che ha mantenuto fino al 2005.

Viene eletto sindaco di Varese al primo turno delle elezioni comunali del maggio 2006, conquistando il 57,8 % dei voti. Riconfermato per il secondo mandato dopo il ballottaggio del maggio 2011 con il 53,89 % dei voti. È rimasto in carica fino al 2016. È stato anche presidente di Anci Lombardia. 

Attilio Fontana è uno dei volti moderati della Lega, qualche anno fa diceva di sé "Francamente preferisco essere considerato un rozzo leghista, piuttosto che uno spocchioso intellettuale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali lombarde, Maroni rinuncia: il candidato del centrodestra è Attilio Fontana

MilanoToday è in caricamento