Politica

Baldini lancia l'allarme: "Poca sicurezza all'interno degli ospedali"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

L'aveva già segnalato e torna con forza a ribadire una situazione fortemente preoccupante. La consigliera regionale della Lombardia Maria Teresa Baldini (Gruppo Misto-Fuxia People) in attesa che venga discussa in assise la proposta di consentire l'ingresso nei nosocomi esibendo un documento di identità o la tessera sanitaria, rimarca l'urgenza di intervenire per garantire la sicurezza al pronto soccorso e nei reparti. E anticipa: "Possono verificarsi anche situazioni di spaccio".

"Sempre più spesso - spiega la consigliera Fuxia - nelle strutture sanitarie il personale evidenzia problematiche per la presenza di extracomunitari che dormono nelle sale d'aspetto e per un ingresso incontrollato di persone. Si sono verificati sempre più furti ai danni degli stessi pazienti che dovrebbero invece essere garantiti in un ambiente che, per antonomasia, è sinonimo di protezione e cura della persona. I nostri ospedali sono un'eccellenza e dobbiamo arginare situazioni di questo tipo. Senza contare la necessità _ conlude Baldini _ di tutelare anche lo stesso personale: spesso i turni di guardia sono coperti da donne medico che con grande coraggio si trovano ad affrontare situazioni di grande pericolo, senza alcun tipo di protezione da possibili aggressioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baldini lancia l'allarme: "Poca sicurezza all'interno degli ospedali"

MilanoToday è in caricamento