rotate-mobile
Politica Via Olgettina

Berlusconi ricoverato al San Raffaele per infiammazione agli occhi

Domenica 16 novembre

L'ex premier Silvio Berlusconi rimane ricoverato al San Raffaele per l'uveite, l'infiammazione agli occhi di cui soffre da tempo. Probabilmente Berlusconi resterà in ospedale per una settimana. E' il secondo ricovero per questa ragione: l'altro, nel 2013, dall'8 al 15 marzo, durante il processo "Ruby", tanto che il tribunale milanese aveva deciso di mandare al San Raffaele una visita fiscale scatenando le vibranti proteste del Popolo della Libertà.

Lo stesso Berlusconi ha annunciato l'acuirsi dell'infiammazione, sabato, intervenendo alla presentazione di un libro di Micaela Biancofiore. Si è scusato coi presenti per gli occhiali scuri affermando che l'occhio sinistro gli lacrimava e ha imputato l'infiammazione all'aggressione con una statuetta da lui subita nel 2009, quando si era recato in piazza del Duomo per firmare alcuni quesiti referendari dei Radicali.

Alberto Zangrillo, il medico personale dell'ex premier, ha spiegato che l'uveite è una malattia cronica che può ripresentarsi. Berlusconi è stato visitato dal primario Francesco Bandello e poi ricoverato. Le sue condizioni, anche lunedì 17 novembre, permangono stabili. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi ricoverato al San Raffaele per infiammazione agli occhi

MilanoToday è in caricamento