Le dichiarazioni

Guido Bertolaso: "Se sono un problema Fontana mi ritiri la delega"

La polemica è nata dalla chiusura del pronto soccorso nel comasco

Pronto a lasciare la sua carica, se il presidente glielo chiederà. Lo ha detto Guido Bertolaso, assessore al Welfare della Lombardia, in occasione dell'evento 'Salute direzione Nord’ a Milano. La polemica è scattata alla chiusura del pronto soccorso dell'ospedale di Menaggio (Como). "Io sono un servitore dello Stato - ha sottolineato Bertolaso -, ho sempre lavorato per il mio Paese, sono orgoglioso di averlo fatto". L'assessore ha spiegato di aver scelto questo incarico, tanto più che il pensionamento per lui era arrivato già 12 anni fa. Insomma, se siede dove siede significa "che qualcosa di utile lo faccio", ha ribadito. 

Visto il clima teso che si è creato, lo stesso Bertolaso ha spiegato che "se magari qualche situazione in questa Regione gli (a Fontana, ndr) può creare dei problemi per colpa mia, mi può benissimo ritirare la delega". È senza mezzi termini il discorso dell'assessore lombardo. "Diciamo che ho un bel po' di cose da fare nella mia vita, al di là del lavoro che vorrei riuscire a realizzare prima di lasciare questo territorio", ha aggiunto. 

La palla è passata direttamente nelle mani del governatore Attilio Fontana che non ha tardato a dire la sua liquidando la questione: "Fra quattro anni ne riparliamo". Già nei giorni scorsi Guido Bertolaso aveva fatto sapere che alla fine del suo incarico avrebbe appeso definitivamente il cappello al chiodo, e anche oggi ha ribadito che questi in Regione "sono i miei tempi supplementari, poi basta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guido Bertolaso: "Se sono un problema Fontana mi ritiri la delega"
MilanoToday è in caricamento