San Siro, tornano i biglietti gratis. Lipparini: "Metteremo tutto online"

Biglietti a tre assessori (che devono chiederli apposta) e a tutti i neo consiglieri (che li ricevono automaticamente)

Springsteen a San Siro (Justalittleframe, Instagram)

Nuova amministrazione, vecchie abitudini. Si parla dei biglietti gratis per gli eventi allo stadio di San Siro. D'estate, concerti. Il resto dell'anno le partite di calcio. L'occasione è lo spettacolo di Bruce Springsteen, il 3 luglio. Tutti i consiglieri comunali neo eletti, già proclamati anche se non ancora insediati, hanno ricevuto - automaticamente - due biglietti ciascuno. Gli assessori, soltanto tre: quelli che ne hanno fatto richiesta.

Per i membri della giunta, infatti, è stato abolito l'automatismo, per cui l'assessore deve chiedere i biglietti per ottenerli. A farlo sono stati, per il "Boss", Gabriele Rabaiotti, Roberta Guaineri e Carmela Rozza. Il primo si è giustificato con Repubblica: "Me li ha chiesti una famiglia di un quartiere popolare".

I numeri generali sono piuttosto alti: 65.448 tagliandi in quattro anni (2012-2015) a politici e associazioni di vario tipo. Il calcolo è stato fatto da Marco Cappato, ex consigliere comunale dei Radicali, l'unico (insieme ad un altro ex, Luca Gibillini di Sel) che estraeva a sorte quelli che spettavano a lui. La gratuità di questi biglietti è il frutto della convenzione tra il proprietario di San Siro (Palazzo Marino) e la società che lo gestisce (formata dalle due squadre di calcio di Milano). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dovrebbe comunque arrivare presto una svolta. I Radicali non hanno più il consigliere comunale (anche se attendono l'esito di un ricorso in merito), ma intanto hanno un assessore in giunta, Lorenzo Lipparini, proprio con la delega alla partecipazione e alla trasparenza. Sarà lui ad occuparsi anche di questo aspetto. Ha già anticipato di averne parlato con il sindaco Giuseppe Sala trovando riscontri positivi. Primo passo, mettere tutto online, poi si vedrà come fare per togliere l'automatismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, incentivi fino a 21mila euro per le partite Iva che cambiano auto: come chiederli

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento