Politica

Bilancio, la Uil: "Su addizionale Irpef il comune si vergogni"

Durissimo attacco del segretario Walter Galbusera sulla decisione di estendere la "platea" di contribuenti che pagheranno l'addizionale a Milano

Alla vigilia del voto sull'addizionale Irpef a Palazzo Marino, la Uil torna a criticare pesantemente la giunta milanese. Walter Galbusera, il segretario generale lombardo, afferma che il comune di Milano sta per attuare un "accanimento fiscale ad altissima iniquità" verso lavoratori e pensionati che "non possono evadere nemmeno per necessità".

Motivo del contendere, l'innalzamento della soglia d'esenzione, che l'anno scorso era di 33.500 euro, a una quota più bassa. "Sono oltre 200mila i contribuenti in più che verrebbero chiamati a pagare l'addizionale", tuona Galbusera affermando che lo scenario dovrebbe far "sorgere un moderato senso di vergogna" alla giunta. Non è la prima volta che i sindacati criticano la giunta Pisapia sul bilancio in generale e sull'addizionale Irpef in particolare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, la Uil: "Su addizionale Irpef il comune si vergogni"

MilanoToday è in caricamento