Politica

Il governo promette meno tagli a Milano. Ma Pisapia lo attacca sull'Imu

Fruttuoso l'incontro romano di Francesca Balzani coi viceministri all'economia. Il sindaco, a Genova, attacca sull'Imu: "Doveva essere rimodulata"

L'assessore al bilancio Francesca Balzani

Il viaggio a Roma dell'assessore al bilancio Francesca Balzani è stato un successo: ha spuntato la promessa di un provvedimento "ad hoc" per il comune di Milano, da varare in consiglio dei ministri, dopo la nuova ripartizione del fondo di solidarietà che ha tolto a Milano 132 milioni di euro contro i 94 tolti agli altri comuni con più di 500 mila abitanti.

Nella stessa giornata, però, il sindaco Giuliano Pisapia ha duramente attaccato il governo. Lo ha fatto in serata, parlando a Genova alla festa nazionale del Partito democratico. "Sono molto incazzato - ha tuonato - perché non è possibile che il governo abbia preso un provvedimento che ha fatto vincere il centrodestra penalizzando soprattutto gli enti locali", ha spiegato facendo riferimento all'abolizione dell'Imu. Per il sindaco la tassa sulla casa sarebbe stata invece da rimodulare "facendo pagare chi poteva ed evitando altre imposte locali ai comuni".

L'approvazione del bilancio è alle porte: venerdì verrà varato il testo in giunta, poi - entro il 30 settembre - si passerà in consiglio comunale. All'appello mancherebbero una sessantina di milioni di euro, recuperabili anche con la promessa del governo. Si parla sempre più insistentemente di mettere in vendita A2A, ma la Balzani martedì ha escluso questa possibilità: "Il ricavato - ha spiegato - potrebbe essere usato solo per investimenti, non risolverebbe il problema sulla parte corrente del nostro bilancio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il governo promette meno tagli a Milano. Ma Pisapia lo attacca sull'Imu

MilanoToday è in caricamento