menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostruzionismo, la De Cesaris si sfoga col Papa via Twitter

Il vicesindaco Lucia De Cesaris twitta a Papa Francesco: "Opposizione blocca il sostegno al minimo vitale"

"Allarme per le povertà, ma a Milano, a causa dell'opposizione, si rischia di non pagare il sostegno al minimo vitale @Pontifex_it". Chi scrive al Papa via Twitter parlandogli dei problemi politici del consiglio comunale di Milano? Il messaggio è partito dal vicesindaco Lucia De Cesaris alle nove di sera del 17 dicembre, in piena "bagarre" sull'assestamento di bilancio.

Le posizioni sono contrapposte: da una parte la giunta e la maggioranza, che vorrebbero approvare l'assestamento in fretta per garantire continuità ai progetti per anziani e disabili ma anche soldi per gli straordinari dei vigili e da destinare ai consigli di zona per le scuole e altri interventi urgenti. Dall'altra i partiti d'opposizione, che hanno presentato moltissimi emendamenti e, per ora, non sembrano intenzionati a ritirarli.

Proprio quella sera un tentativo di accordo era sfumato. Il centrodestra vorrebbe che, in assestamento, la giunta trovasse i soldi della "mini Imu", ovvero quella quota di seconda rata Imu che il governo non rimborserà ai comuni che avevano aumentato l'aliquota e che, quindi, entro il 24 gennaio 2014 saranno i milanesi a pagare. A fronte di una quota totale stimata di 44 milioni, Forza Italia aveva proposto alla giunta di trovarne 10 e in cambio sarebbe cessato l'ostruzionismo. La maggioranza aveva risposto proponendo un fondo di 5 milioni: troppo poco per le opposizioni.

Nel mezzo, il "tweet" al Papa da parte del vicesindaco Lucia De Cesaris. Dal Vaticano, come era da aspettarsi, nessuna risposta sul social network. Risposte sono invece arrivate da Alessandro Morelli (Lega), che, secondo quanto riporta il "Corriere", attacca: "Sciacalli che usano persino il Papa e i disabili per coprire le loro incapacità". E prosegue: "Abbiamo presentato nostra proposta: soldi per anziani, disabili e Polizia Locale; il resto dei 46 milioni "nascosti" alla città a coprire la truffa Imu che non è riuscita alla Giunta. Spetta alla sinistra rinunciare ai 500mila euro per lo staff del sindaco, 300mila per le associazioni private che si occupano di integrazione ed agli altri milioni dei milanesi spesi in maniera "nebulosa", ma dopo le parole della De Cesaris mi rendo conto che sono troppo attaccati ai soldi per pensare al bene di Milano".

twitter de cesaris papa-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento