Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Biscardini (Pd): "Sul bilancio e su spending review troppo poco"

Il consigliere socialista del Pd, tornato in aula dopo una malattia, critica la giunta sul bilancio: "Tagliamo solo del 2% le spese correnti, non c'è segnale di inversione di marcia rispetto alla Moratti"

Roberto Biscardini, consigliere comunale socialista eletto nel Pd, torna in aula di Palazzo Marino lunedì 23 dopo un periodo di malattia e lo fa in modo decisamente agguerrito: facendo le pulci alla giunta Pisapia sul bilancio appena votato. "Non mi pare, avendo assistito dall'esterno, che ci sia stato un grande risultato politico", esordisce.

Nodi poco chiari, a giudizio di Biscardini. Nodi che "non sono apparsi con la dovuta chiarezza dopo un anno di lavoro". Soprattutto la spending review, che non è parsa sufficiente: "La riduzione della spesa corrente per il personale al solo 2% del bilancio del precedente sindaco - spiega - vuol dire che non stiamo mettendo mano rispetto alla situazione che abbiamo ereditato". E poi, le forze esterne. I consulenti. "Affermare che dobbiamo prenderle - conclude - significa che secondo noi tra i 16mila dipendenti del comune non può esserci qualcuno che, ad esempio, può fare il direttore generale del comune".

Chiude: "Spero che a settembre, nel metodo e nella sostanza, si affronti il tema della riorganizzazione. Per capire se è stato avviato o no il percorso per mettere il comune su una strada diversa da quella della giunta Moratti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biscardini (Pd): "Sul bilancio e su spending review troppo poco"

MilanoToday è in caricamento