Politica

La moda non si ferma. Migliaia i permessi in deroga al blocco

Il blocco delle auto deciso dal Comune per ridurre l'inquinamento non sarà totale. Il sindaco Moratti ha concesso agli operatori della moda il permesso di circolare in occasione delle sfilate della settimana del fashion femminile

La  moda passa anche se c'è il blocco del traffico. Domenica prossima, in occasione della giornata antismog, gli operatori del settore potranno circolare liberamente. Il comune di Milano, infatti, ha concesso una serie di permessi in deroga alla decisione dello stop generale. Migliaia saranno le auto che avranno la possibilità di spostarsi.

Dopo le polemiche sulla decisione del blocco totale del 28 febbraio , arrivano delle correzioni che riguardano tutti gli operatori del mondo della moda, impegnati nell'ambito delle sfilate della settimana del fashion femminile. Lo ha confermato lo stesso sindaco,  Letizia Moratti, a margine della presentazione di una mostra fotografica a Palazzo Marino proprio sulla moda.

"Siccome la moda è un settore produttivo, cruciale per l'economia milanese e della regione - ha dichiarato il primo cittadino - stiamo lavorando con la Camera della Moda perché ci siano i permessi necessari a tutti gli operatori, affinché la giornata riesca al meglio". Il presidente della Camera della Moda, Mario Boselli, ha confermato che i permessi saranno "alcune migliaia", riservati agli stilisti, alle modelle, ailavoratori dei back stage, alla stampa e ai fotografi.

"Non abbiamo mai chiesto di revocare la giornata di blocco - ha affermato Boselli - ma di avere tutti i permessi necessari agli operatori". Di contro il mondo della moda ha assicurato un impegno a lanciare un messaggio ecologico durante la giornata del blocco. "Stiamo lavorando - ha spiegato ancora Letizia Moratti - per una partecipazione della Camera della Moda in modo che sia coinvolta nel trasporto pubblico ecologico".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moda non si ferma. Migliaia i permessi in deroga al blocco

MilanoToday è in caricamento