rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Boeri: "E ora legge nazionale sui matrimoni gay"

"Questo percorso sull'eguaglianza di genere va proseguito e accelerato, fino ad arrivare a una legge nazionale che riconosca libertà di matrimonio anche alle coppie gay". Ad affermarlo è l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Stefano Boeri, dopo l'approvazione del registro unioni civili

"Questo percorso sull'eguaglianza di genere va proseguito e accelerato, fino ad arrivare a una legge nazionale che riconosca libertà di matrimonio anche alle coppie gay". Ad affermarlo è l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Stefano Boeri.

Commentando su Facebook l'approvazione del registro delle unioni civili del Comune di Milano, il politico ha sostenuto che ha "colmato un ritardo rispetto a molte altre città europee aprendo un percorso di eguaglianza di genere e rispetto per la libertà individuale".

Secondo Boeri, che nei giorni scorsi aveva annunciato la volontà di candidarsi alle primarie nazionali del centrosinistra, "il Pd deve essere un protagonista di questo percorso, a partire dall'apertura di una grande discussione pacata e senza pregiudizi, aperta e non 'tatticistica', sui concetti di famiglia, convivenza e matrimonio".

E' intervenuto sul social network anche l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino. "Milano città civile - scrive - ora chi sta a Roma si dia una mossa, quella dei diritti di chi si ama è prima di tutto una questione nazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boeri: "E ora legge nazionale sui matrimoni gay"

MilanoToday è in caricamento