Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Borse di studio Provincia di Milano "Gli anni dell'odio '69-'90"

Sono state consegnate stamani a Palazzo Isimbardi, sede della Provincia di Milano, le borse di studio delle seconda edizione di '69-'80 Gli anni dell'odio' destinate a studenti che hanno realizzato tesine sugli anni del terrorismo

Sono state consegnate stamani a Palazzo Isimbardi, sede della Provincia di Milano, le borse di studio delle seconda edizione di '69-'80 Gli anni dell'odio' destinate a studenti che hanno realizzato tesine sugli anni del terrorismo. Il primo premio assoluto è stato assegnato a Mattia Bertani dell'Istituto Carlo Dell'Acqua di Legnano Per la sezione lavori letterari, il primo premio è stato assegnato ai 18 studenti dell'Istituto Italo Calvino di Rozzano. Al secondo posto s'é classificato Gianluca Rapaccini dell'Istituto Leone XIII di Milano, al terzo posto, Pietro Davide Tulipano dell'Istituto Agnesi di Milano. Per la sezione lavori grafici la vittoria è stata assegnata ai due registi del video '69-'80 Gli anni dell'odio, Federico Refolo e Akshay Madoo, dell'Istituto Caterina da Siena di Milano. Sempre dello stesso Istituto la seconda e terza classificata, Elena Sessi, e Liliana Castaneda. Alla premiazione erano presenti il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, l'assessore all'Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati, Giuseppe Colosio, direttore generale Ufficio scolastico Regione Lombardia, Giuseppe Petralia, dirigente Ufficio scolastico territoriale di Milano e, infine, Gemma Capra Calabresi (moglie del commissario Luigi Calabresi), che ha contribuito con una sua personale testimonianza all'approfondimento degli "anni di piombo". "Esiste il fondato rischio che, per ragioni di difficoltà sociale e occupazionale, vi siano tensioni capaci di mettere a repentaglio il convivere civile della nostra società, e per questo motivo, ritengo siano fondamentali momenti di approfondimento come questo promosso dalla Provincia di Milano, mirati a coinvolgere gli studenti e le scuole del territorio - ha osservato Podestà -. Dobbiamo, quindi, tutti insieme, Istituzioni e cittadini, parte integrante dello Stato, contrastare nel nostro particolare l'avanzamento di un uso ingiustificato della violenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio Provincia di Milano "Gli anni dell'odio '69-'90"

MilanoToday è in caricamento