Politica

"Il figlio di Bossi ha frequentazioni peggio di Cosentino"

Nell'intercettazione dello scorso 8 febbraio, contenuta negli atti dell'inchiesta milanese con al centro l'ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, la dirigente della Lega Nadia Dagrada parla con lo stesso Belsito e facendo riferimento in particolare alla senatrice Rosi Mauro

Nell'intercettazione dello scorso 8 febbraio, contenuta negli atti dell'inchiesta milanese con al centro l'ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, la dirigente della Lega Nadia Dagrada parla con lo stesso Belsito e facendo riferimento in particolare alla senatrice Rosi Mauro dice: "E' convinta di avere chissà quale potere... Non si rende conto che ormai quest'uomo ha 70 anni... Non ne ha altri dieci davanti, eh!... Per giunta, è vero che continuano a dire ai magistrati di mettere sotto il fascicolo? Ma prima o poi il fascicolo esce eh!". E più avanti, sempre Dagrada: "Sì è così, perché quando esce una cosa di questo genere sei rovinato!... Il figlio di lui (di Bossi, ndr) che ha certe frequentazioni... Altro che Cosentino". E Belsito: "Quindi tu dici che sarà intervenuto il padre".

E Dagrada: "E' intervenuto più Silvio e so che ci sono di mezzo anche alti, ma alti Pd e non è che hanno detto 'chiudi il fascicolo' hanno detto 'manda, ci sono 50 fascicoli', quello era il quinto, gli hanno detto 'inizia a farlo scivolare ventesimo'". E poi Dagrada spiega a Belsito che "il figlio di lui" ha la "macchina con la paletta". E Belsito le chiede: "Ma ce l'ha ancora?". E Dagrada: "Certo! Paletta e lampeggiante, ci sono le foto! prese dalle telecamere per eccesso di velocità per giunta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il figlio di Bossi ha frequentazioni peggio di Cosentino"

MilanoToday è in caricamento