menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il ministro Bray dimentica la Lombardia": polemica dell'assessore alla cultura

La leghista Cappellini si scaglia contro il ministro, che aveva parlato di Pompei e del Colosseo come di "simboli del Paese"

L'assessore alla cultura della regione Lombardia, la leghista Cristina Cappellini, polemizza a distanza col ministro dei beni culturali Massimo Bray, "reo", secondo l'esponente del Carroccio, di avere dimenticato la Lombardia nel parlare di "simboli culturali" del Paese.

Il ministro aveva affermato che Colosseo e Pompei sono "i due simboli culturali del Paese", durante l'incontro milanese tra il governo e le regioni su Expo 2015 a cui aveva partecipato in videoconferenza. Intervento, quello di Bray, che non è piaciuto alla Cappellini: "La Lombardia - ha affermato l'assessore - è piena di simboli culturali e di bellezze artistiche che il resto del mondo ci invidia, basti pensare per esempio ai tanti siti Unesco che fanno della nostra regione una vera eccellenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento