rotate-mobile
Politica Buccinasco

Buccinasco, il sindaco che ha deciso di auto-intercettarsi

"Troverò il modo di mettere la mia linea on-line: se questo è il prezzo, allora lo pago tutto e alla luce del sole. Non è vero che i politici sono tutti delinquenti". Parla Loris Cereda, l'inventore del "sindaco dopo cena", in una intervista per Milano Today

Il sindaco Loris Cereda

La proposta arriva dal sindaco di Buccinasco, Loris Cereda. “Metterò la mia linea telefonica on line” avrebbe detto il sindaco, stufo del vortice delle intercettazioni. “Non è più ammissibile - afferma Cereda - che per il solo fatto di impegnarsi in politica nell'interesse della collettività, si finisca sotto un bombardamento mediatico che annulla il diritto alla privacy”. E a questo punto, meglio “tagliare la testa al toro” e mettersi deliberatamente “in chiaro”: chiunque lo desidera potrà ascoltare le sue conversazioni cliccando su un apposito link posto sul sito comunale.

Non è nuovo a “invenzioni” poco istituzionali, Loris Cereda. La sua poltrona di primo cittadino sembra una vera e propria missione sociale: risponde via blackberry alle mail dei suoi cittadini, “massimo entro 24 ore” come riferisce lui stesso. Ha anche istituito il “sindaco dopo cena”, per chi lavora e non può andare al ricevimento del pomeriggio.

Sindaco, la sua sembra una violazione intenzionale della privacy...

Sì, ma è una provocazione positiva. Devo solo risolvere il problema della privacy dei miei interlocutori, far sapere loro che siamo “intercettati” e poi i miei telefoni saranno on-line a disposizione di tutti, come un diritto costituzionalmente sancito. Perchè dare solo ad alcuni il privilegio di ascoltare le mie conversazioni?

Di intercettazioni ne sono pieni i giornali...

Appunto. Sembra che passi l'idea che chiunque faccia politica sia un delinquente. Bisogna ribaltare questa situazione. Io sono in politica da tre anni appena e tutti mi hanno sempre considerato una persona onesta. E se non ho nulla da nascondere, che problemi avrei con questa iniziativa?

Cosa penseranno i cittadini di questa sua auto – intercettazione?


I cittadini mi conoscono come persona trasparente. Penso che possano interpretare questa mia idea come un ulteriore segno di trasparenza. Poi mi auguro che abbiano di meglio da fare, la sera, che ascoltare le mie conversazioni sul portale del Comune!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buccinasco, il sindaco che ha deciso di auto-intercettarsi

MilanoToday è in caricamento