rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

«Luigi Cadorna fu un carnefice: cambiamo il nome alla piazza»

Una proposta che farà discutere da parte del consigliere Sel Luca Gibillini, anche sulla sua pagina Fb: "Cadorna mandò al massacro migliaia di uomini: fu un carnefice"

Farà certamente discutere la proposta di Luca Gibilllini, consigliere comunale di Sel, che propone di cambiare nome a una delle piazze più note di Milano (e sedi di un importante snodo ferroviario e del metrò): piazzale Cadorna. L'idea arriva dopo l'intenzione (invisa a molti) di proporre la possibilità di abbonamento anche ai clandestini. 

L'ha fatto con un post su Facebook, che è stato immediatamente cliccatissimo: "Mi piacerebbe proporre di cambiare il nome di Piazzale Cadorna. Luigi Cadorna era un carnefice, mandò al massacro centinaia di migliaia di italiani al grido "le uniche munizioni che non mi mancano sono gli uomini"".

"In più fu il generale che portò alla peggior sconfitta del nostro paese: Caporetto - scrive -. Domani (si riferisce all'altro giorno, ndr) è l'anniversario di Caporetto. Mi piacerebbe che per una piazza così importante possano decidere i cittadini attraverso un concorso di idee. Non penso sia la cosa più urgente oggi, ma penso che discutere su guerra e guerrafondai in un tempo in cui abbiamo bisogno di pace sia importante".

"E' una delle mille proposte e poi: Senza memoria non c'è futuro", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Luigi Cadorna fu un carnefice: cambiamo il nome alla piazza»

MilanoToday è in caricamento